Il Primato Nazionale mensile in edicola

Bolzano, 6 ott — Wurstel per chi si sottopone al vaccino anti Covid: è l’ultima trovata dell’Azienda sanitaria della provincia autonoma di Bolzano per convincere gli altoatesini a vaccinarsi. «Ah ma non è Lercio», potrebbe pensare qualcuno: lo riporta Alto Adige.



Wurstel, Brezen e birra analcolica in cambio del vaccino

In questi mesi si sono susseguite molteplici le iniziative per incentivare la vaccinazione, messe in atto «comprando» con piccoli cadeau i potenziali soggetti da inoculare: c’è chi offre un cocktail, chi il panino con la porchetta, chi un gelato o un biglietto della lotteria (sic). In Alto Adige, una Asl evidentemente a corto di espedienti per convincere gli indecisi prova a sedurre lo zoccolo duro dei non vaccinati prendendoli per la gola con tre delle tradizionali cibarie locali: uno spuntino a base di Weißwurst (wurstel bianchi), Brezen e birra analcolica. Il tutto offerto dal birrificio Forst di Foresta-Lagundo. L’Azienda sanitaria fa quindi sapere che per chi deciderà di sottoporsi alla vaccinazione, venerdì 8 ottobre dalle 10 alle 17.30 il vaxbus sosterà davanti al birrificio dove sarà possibile consumare il lauto pasto in premio con l’inoculazione.

Leggi anche: Stop alla birra a 50 centesimi per i giovani che si fanno il vaccino: «È diseducativo»

«Non è solo il decreto Draghi, che prevede la vaccinazione per tutti i lavoratori a partire dal 15 ottobre, che dovrebbe spingere i non vaccinati a sottoporsi al vaccino e proteggersi», ammonisce la Asl di Bolzano in una nota. «La variante delta, attualmente dilagante, contagia soprattutto i giovani, che spesso peggiorano rapidamente. Non è un caso che tutte le pazienti e tutti i pazienti attualmente ricoverati in terapia intensiva con covid non siano vaccinati». E poi, variante Delta a parte, vuoi mettere la soddisfazione di pasteggiare con il meritato wurstel omaggio e sentirsi, al contempo, cittadini coscienziosi?

Cristina Gauri



La tua mail per essere sempre aggiornato

8 Commenti

  1. Ti prendono per il qlo anche con i regali. Se si tratta di cibo preferirei almeno qualcosa di esotico, e non quello che mangio tutti i giorni!

  2. Io con i Sudtirolesi un po’ c’è l’ho, perché cazzo al casello devi sempre parlarmi in tedesco?
    È Italia ancora un po’ oltre l’uscita Bolzano nord e in Italia si parla #Italiano
    Comunque visto che ascoltano solo se gli parli in tedesco glielo scrivo in tedesco.

    Nur hirnlose verdammte Idioten verkaufen sich selbst für ein Wurst! Sag verpiss dich an wer solche Angebote mach!

Commenta