Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 20 giu – Alex Zanardi lotta tra la vita e la morte. E’ passata così la prima notte al policlinico Le Scotte di Siena del campione paralimpico, ricoverato in seguito ad un drammatico incidente subìto mentre viaggiava sulla sua handbike vicino a Pienza, durante la staffetta Obiettivo tricolore. Subito dopo il suo ingresso in ospedale, che lo vedeva già in condizioni disperate, lo sportivo è stato sottoposto ad delicatissimo intervento chirurgico alla testa, durato tre ore, e si trova attualmente in terapia intensiva con prognosi riservata. Il bollettino medico della notte parla di «condizioni gravissime». Il prossimo è atteso per le 10, mentre al capezzale dell’ex pilota vi sono sua moglie Daniela e suo figlio Nicolò, arrivato ieri sera.

Fratture multiple al cranio

Zanardi, 53 anni si è schiantato contro un camion che viaggiava nell’altro senso di marcia, intorno alle 17 della giornata di ieri. L’atleta ha subito fratture multiple al cranio. Elitrasportato al policlinico Santa Maria alle Scotte di Siena, è giunto intubato ed è subito stato sottoposto a un intervento di neurochirurgia. Lo sportivo si trovava in Val d’Orcia, per la staffetta a tappe “Obiettivo Tricolore” e stava guidando la propria handbike, mezzo del quale aveva padroneggiato la tecnica e di cui era diventato campione dopo il tragico incidente del 2001, quando perse entrambe le gambe durante una gara automobilistica in Germania.

Lo schianto contro il camion

Secondo la testimonianza dei presenti, Zanardi viaggiava insieme ad altri sei o sette atleti lungo la strada provinciale 146 ed era l’unico a bordo di una handbike (gli altri si stavano muovendo su biciclette o carrozzine olimpiche). In testa assieme ad altri due partecipanti alla staffetta, stava percorrendo un tratto in lieve discesa, quando ha perso il controllo del mezzo poco prima di una curva, invadendo la corsia di senso opposto, sulla quale stava transitando un camion. Il pesante mezzo ha cercato di evitare l’atleta, che è comunque finito prima contro lo scalino utilizzato dall’autista per salire e poi contro il cassone che trasporta la ruota di scorta. Il casco di Zanardi è andato in pezzi. 

La Procura indaga

Procura e carabinieri sono impegnate nella ricostruzione della dinamica dell’incidente; al vaglio degli inquirenti anche un video amatoriale della scena.Ancora ignote le cause dell’improvviso cambio di direzione dell’handbike. «Non ha sbagliato l’autotreno, ha sbagliato lui, si è imbarcato», spiegava ieri sera il suo ct Mario Valentini, devastato dal dolore. I carabinieri hanno portato il camion a Siena e lo hanno posto sotto sequestro. Per il conducente del mezzo è stato predisposto l’esame tossicologico e alcolemico, che sono in seguito risultati negativi. Il 44enne autista del camion è stato iscritto nel registro degli indagati per lesioni gravissime da incidente stradale. Lo ha confermato il capo della Procura senese, Salvatore Vitiello. «E’ un atto dovuto», ha dichiarato il procuratore.

Secondo quanto riportato da AdnKronos, i carabinieri stanno accertando se fosse stata firmata un’ordinanza con eventuali limitazioni al traffico al fine di per garantire la sicurezza della manifestazione. La questura di Siena non risultava informata. L’incidente di Zanardi è stato uno shock per tutta l’Italia. Tantissimi i messaggi di incoraggiamento arrivati al campione bolognese, a partire dal premier Conte.

Cristina Gauri

5 Commenti

  1. […] Roma, 21 giu – Le condizioni di Alex Zanardi, coinvolto due giorni fa in un terribile incidente quando, in sella alla sua handbike, si è scontrato con un autoarticolato, restano stabili pur in un quadro di seria gravità. E’ quanto riferisce il bollettino medico diffuso a mezzogiorno di oggi dall’ospedale di Santa Maria alle Scotte di Siena, dove è stato immediatamente trasferito dopo l’incidente e ha già subito un delicato intervento per ridurre la portata delle profonde fratture del cranio e del volto. […]

Commenta