Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 12 ott — Più che Superman, Medioman, il supereroe del conformismo: bisessuale, piegato alle tematiche ecologiste e normato dal pensiero unico. E’ la «finaccia», riservata all’uomo con i superpoteri per antonomasia, che vedremo nel prossimo numero della DC Comics Superman: Son of Kal-El.



Voilà, il Superman bisex

L’attuale Superman è in realtà Jon Kent, figlio di Clark Kent e Lois Lane. Nelle anteprime del fumetto la casa editrice ha già svelato il particolare clou delle nuove avventure del supereroe: non riguarda la lotta contro il male e le ingiustizie del mondo, ma quello che fa in camera da letto. Una delle tavole raffigura infatti il nostro nell’atto di baciare Jay Nakamura, un giornalista efebico e con capello rosa d’ordinanza. Il rapporto di amicizia nato inizialmente tra i due si evolverà in relazione romantica quando Nakamura inizierà a prendersi cura dell’esaurimento nervoso di Superman, sopraffatto dalla gravosità del proprio compito di supereroe. Il resto lo si potrà leggere il 9 novembre prossimo, data si uscita del fumetto.

Il supereroe inclusivo

«Ho sempre detto che tutti hanno bisogno di eroi e tutti meritano di vedere se stessi nei loro eroi e sono molto grato che DC e Warner Bros. condividano questa idea», ha scritto lo scrittore Tom Taylor in una nota per pubblicata spiegando la svolta Lgbt del personaggio. «Il simbolo di Superman è sempre stato sinonimo di speranza, verità e giustizia. Oggi quel simbolo rappresenta qualcosa di più. Oggi, più persone possono vedersi nel supereroe più potente dei fumetti». Altre persone, invece, smetteranno di rivedersi in lui, per ovvi motivi.

Il disegnatore John Timms ha puntualizzato: «Sono incredibilmente onorato di lavorare al fianco di Tom nella serie Superman: Son of Kal-El, che mostra Jon Kent affrontare la sua complessa vita moderna, salvando anche il mondo dalle sue più grandi minacce». Come quella del riscaldamento globale, per esempio. Novello gretino, come ogni Gen Y che si rispetti, Kent proseguirà nella sua battaglia contro i nemici dell’ambiente. Già nel numero scorso il figlio di Superman si era battuto per spegnare gli incendi provocati dai cambiamenti climatici.

Cristina Gauri



La tua mail per essere sempre aggiornato

2 Commenti

  1. Per essere il perfetto paladino della modernità, per salvare il pianeta, Superman dovrà cominciare ad eliminare la povera gente, cioè i parassiti umani che provocano i cambiamenti climatici!
    PS: ma usare il super-pisello non sarà pericoloso? Povero Jay Nakamura!

  2. Immagino la vostra scandalosa delusione nei vostri ambienti per una aspetto naturale, connaturato con l’uomo e diffusa. Vi faccio le mie condoglianze.

Commenta