Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 16 ott – Il mondo della scienza non è affatto monolitico. Se c’è una cosa che questo terribile 2020 ci sta insegnando è che le divergenze tra i vari scienziati, anche tra i più autorevoli, possono essere enormi, anche su aspetti relativamente “pratici”, sorprendendo noi profani che mai ci saremmo aspettati una tale diversità di vedute. Tra ottimisti e catastrofisti, tra fanatici del lockdown e “negazionisti”, feticisti delle mascherine e non, il caos regna sovrano. Totalmente opposta la situazione se lo sguardo di sposta dalla scienza ad una “pseudoscienza”, come ufficialmente viene considerata l’astrologia da buona parte del mondo scientifico.

Gli astrologi nel 2020 ci hanno preso

A differenza degli scienziati gli astrologi finora ci hanno preso. E soprattutto sono tutti d’accordo. No, non ci siamo tesserati al fan club di Paolo Fox. Non ancora almeno. Un po’ in tutte le previsioni fatte nel dicembre scorso questo 2020 sarebbe stato “un anno di cambiamenti epocali e duratori”, “scelte drastiche” e “cambi di rotta”. Vale per blog come Il magico mondo di Isolo e per le astro-star come Branko. “Eventi eccezionali per la Scena Mondiale in ordine alla Triplice ed Irripetibile congiunzione di Giove, Saturno e Plutone nel segno del Capricorno”, scriveva un altro portale di astrologia.

La congiunzione media di Giove e Saturno

Di “cambiamenti epocali e trasformazioni” connesse ad “eventi straordinari” scriveva l’astrologa Elisabeth Mantovani il 29 dicembre 2019 sul suo sito. L’anno 2020 ci porta un aspetto abbastanza raro chiamato “congiunzione media” di Giove e Saturno”, scrive la Mantovani spiegando come tale fenomeno nella storia sia stato connesso ad eventi come la nascita di Gesù Cristo o l’incoronazione di Carlo Magno, ma anche “catastrofi naturali e persino di importanti epidemie che hanno decimato la popolazione mondiale, cambiamenti che cambiano il credo, la mentalità dei popoli e contesti rivoluzionari che scardinano gli ordini mondiali”.

Per i più scettici c’è questo video datato 10 gennaio 2020 in cui l’astrologa parlava delle sue previsioni per l’anno in corso.

La previsione sul primo lockdown

Sempre la Mantovani scriveva nel dicembre 2019 che “a marzo anche Marte raggiungerà questo segno (Giove in Capricorno, ndr) creando una situazione di durezza che potrebbe avere risvolti drammatici”. Insomma l’astrologa ci aveva preso anche con l’indurimento della situazione a marzo con il primo lockdown della storia, previsione rafforzata dalla sua analisi della retrogradazione di Mercurio: “I moti retrogradi di Mercurio infatti insistono sulle comunicazioni e sui viaggi causando spesso ritardi rallentamenti e impedimenti. Meglio dunque evitare di viaggiare, se proprio non si è costretti, o di stipulare affari nei suddetti momenti poiché qualcosa potrebbe non essere chiaro, sfuggire di mano o creare difetti di causa che potrebbero poi protrarsi nel tempo. Mercurio sarà retrogrado dal 17 febbraio al 10 marzo”.

Un secondo lockdown?

Insomma verrebbe quasi voglia di chiamare la Mantovani per farsi dare i numeri al lotto, data la tale precisione con cui aveva previsto problemi relativi agli spostamenti praticamente nel periodo esatto che va dal paziente uno di Codogno (21 febbraio) al lockdown (9 marzo). A questo punto, in un momento in cui la situazione porterà a breve a nuove restrizioni (coprifuoco che verrà annunciato tra oggi e domani) cosa ci dice Elisabeth Mantovani? “Mercurio compirà un’ultima retrogradazione dal 14 ottobre al 3 novembre” si legge sempre nel suo testo datato 29 dicembre 2019. Che questo, come accaduto per la prima retrogradazione di Mercurio tra febbraio e marzo, possa voler dire, stando almeno all’astrologia, un nuovo lockdown (o confinamento se vi piace di più)? Lo scopriremo solo vivendo in questi giorni difficili di nuove restrizioni annunciate.

E per la fine dell’anno cosa ci aspetta? Sempre stando alla Mantovani “la congiunzione media di Giove e Saturno avverrà esattamente il giorno del solstizio d’inverno del 2020 intorno alle 19. Verso la fine dell’anno un cambiamento ci attende che marcherà un’importante trasformazione della mentalità delle persone e il sorgere o il consolidarsi di nuovi credi o movimenti”. Insomma gli scombussolamenti sembrano tutt’altro che terminati. Abbandonando per un momento il blog della Mantovani e tornando nel magico mondo di Isolo leggiamo che “la crisi economica e politica raggiungerà il picco nell’autunno di quest’anno e continuerà nel 2021. Attualmente le persone dovrebbero procedere con estrema cautela, quando si tratta di denaro, evitare di assumersi ulteriori oneri finanziari o correre rischi, poiché le conseguenze negative possono essere lunghe e difficili”.

Ecco l’astrologia come detto è una pseudoscienza. Ma hai visto mai…

Davide Di Stefano

1 commento

Commenta