Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 12 mag – Fanno discutere le parole di Enrico Mentana sulla questione del rilascio di Silvia Romano e gli arditi paragoni con Auschwitz e il nazismo, utilizzati dal direttore del Tg di La7 per stigmatizzare le polemiche suscitate dalla conversione all’Islam della ragazza (e dalla sua scelta di presentarsi in abiti somali). A replicare in modo piccato alle parole di Mentana è l’ambasciata della Polonia in Italia: “A seguito delle parole del direttore Enrico Mentana riteniamo doveroso sottolineare che affrontando temi così complessi bisogna stare estremamente prudenti, evitare generalizzazioni ingiustificate e penalizzanti che sono sempre pericolose e impediscono un dibattito onesto”.

Cosa aveva scritto Mentana

Il riferimento della rappresentanza polacca – che ha pubblicato la sua replica su Facebook con tanto di screenshot del post incriminato – è a questo passaggio scritto da Mentana: “A tutti quelli che in queste ore fanno orrendi e insensati paragoni con chi tornò da Auschwitz (come quel consigliere regionale leghista che ha scritto “avete sentito di qualche ebreo che liberato da un campo di concentramento si sia convertito al nazismo e sia tornato a casa in divisa delle SS?”) voglio solo sommessamente ricordare che il campo di Auschwitz sorgeva nella cattolicissima Polonia, e che lo stesso Hitler era cattolico battezzato e cresimato. Provate a riformulare il paragone ora”.

La rabbia dei polacchi

Per i polacchi si tratta di un passaggio controverso, perché alluderebbe in maniera implicita ad una qualche responsabilità polacca rispetto ai campi di concentramento: “Ė vero che la Polonia ai tempi della Seconda guerra mondiale era molto cattolica. Ė necessario però, sempre e soprattutto, sottolineare che durante quel conflitto globale la Polonia ERA OCCUPATA DAI NAZISTI, quindi ogni affermazione che può suggerire o far presupporre che Auschiwtz era stato costruito in Polonia, perché essa era cattolicissima, mettendo quindi in relazioni questi due elementi, è PROFONDAMENTE SBAGLIATO, INGIUSTO e INGIUSTIFICATO. Il “più grande campo di concentramento è stato localizzato in Polonia, ma certo non per questa ragione, ma piuttosto è in Polonia che viveva il maggior numero di ebrei in Europa e che la posizione era facilmente raggiungibile da trasporti da tutti i territori occupati dai nazisti”. 

Mentana la butta in caciara e accusa i troll

Mentana ha risposto alla puntualizzazione piccata dei polacchi, accollando la colpa ai troll. “Alcuni troll hanno provato a gettarmi fango (la materia di cui son fatti) per il post su Auschwitz”, scrive Mentana sempre su Facebook, “aizzando pure l’incolpevole ambasciata polacca. Fanno solo pena e ribrezzo, ma del resto lo facevano già prima. Come è successo a altri troll di diversa tribù poche settimane fa, la loro “sollevazione” serve soltanto a rendere visibile la struttura dei gruppi organizzati e affiliati sul web, materiali per lo studio delle ‘echo chambers’ e delle reti di propaganda social”. Insomma l’ambasciata di Polonia in Italia non avrebbe risposto al post di Mentana, ma sarebbe stata aizzata dai “troll”. Direttore, è così difficile ammettere che magari il paragone formulato su Facebook (scritto forse da qualche social media manager) era quantomeno improvvido?

Davide Di Stefano

6 Commenti

  1. Ma questi pseudo giornalai perchè non la smettono di buffoneggiare? Mizzega ma questi pure quando vanno al gabinetto pensano nell’ordine a Slavini, Itler, il nazzzismo….psicopatologie che il webbe ha reso manifeste e incurabili anzi fomenta ancor di piu!
    Ah beh poi la susa dei troll….i bimbinghia se la ridono per cotanta pochezza!

  2. Sono anni che gli ebrei raccontano balle su Auschwitz ….. e Mentana
    è EBREO ….. anche se battezzato ….

    Avete mai visto il filmato (girato ad Hollywood) in cui gli Yankee portano
    IPOTETICI cittadini tedeschi di Auschwitz a visitare il Campo ??? e
    questi (bravi attori ! un applauso) entrano , occhi bassi e faccia contrita ????
    Peccato che NON CI FOSSERO tedeschi , se si eccettuano i militari …..,
    in Polonia !!!!

    … e continuano le balle !!! per fortuna OGGI i Polacchi si sono ROTTI I COGLIONI delle pagliacciate Ebraiche !!!!!

    Altra piccola nota sul filmato USA ….. la Polonia era occupata dai SOVIETICI …… ed il campo è stato scoperto/liberato dall’ ARMATA ROSSA ……
    proprio vicino alle fosse comuni dei soldati Polacchi , trucidati DAI SOVIETICI !!!!!! patto molotov ribbentrop …. ricordate ?????

  3. Mentana dimostra di essere un idiota, ma l’ambasciata si è dimostrata ancora più idiota: se è vero che la Polonia era occupata, è anche vero che numerosi polacchi si dimostrarono più antisemiti dei nazisti e li aiutarono a stanare, opprimere e uccidere gli ebrei. In Polonia pogrom antiebraici furono una costante prima, durante e dopo l’occupazione.

  4. Trovo RIVOLTANTE che i “finti informatori” alla mentana blaterino ogni giorno di fake news eppoi SPARINO CAZZATE STRATOSFERICHE .
    Come mentana che parla di Hitler cattolico ……
    Stalin ha studiato in seminario …. lo definireste un buon ortodosso ????

    Il Fascismo ha avuto un buon rapporto con la chiesa cattolica , pur NON
    essendo un movimento cattolico ,ed essendo in fondo SOLO un movimento politico ma ….
    Il Nazismo è ben altro , tutto il simbolismo dovrebbe far capire anche al piccolo mentana , che il Nazismo non è SOLO un movimento politico …

    Le Croci , le RUNE , il SOLE NERO e potrei andare avanti …..
    c’è una ricerca esoterica e di ritorno alla FEDE ANTICA , che non appartengono ad altri movimenti di destra .

    Il disprezzo per gli ebrei NON è solo per l’ USURAIO …. cristo ed il
    cristianesimo sono emanazione della religione ebraica …..l’ ha detto anche un PAPA , quindi da DISTRUGGERE ; dopo la “soluzione finale” ci sarebbe stata la persecuzione dei cristiani , ed in generale dei “monoteisti”

    Ma cosa può capire il piccolo mentana …. cresciuto a pane nutella e bellaciao ……