Il Primato Nazionale mensile in edicola

Svapo Magazine è una delle novità editoriali più interessanti dell’ultimo periodo: a dirigere la nuova testata è Giuseppe Fortunato, già addetto stampa di aziende ed enti pubblici, oltre che collaboratore per numerosi prodotti giornalistici. Lo scopo di Svapo Magazine è quello di mettere a disposizione della comunità un’informazione che sia il più possibile obiettiva e serena, anche in una prospettiva di salute pubblica. La testata è stata creata su iniziativa di Arcangelo Bove, il padre di Svapoweb.it: un’avventura imprenditoriale che nel giro di pochi anni ha saputo conquistare una posizione di leadership nel campo delle sigarette elettroniche.

Una tematica delicata

Certo è che quello del fumo delle sigarette elettroniche è un argomento alquanto delicato, ed è questo il motivo per il quale Bove ha tentato di portare un po’ di ordine anche dal punto di vista dell’informazione. I dispositivi per svapare rappresentano una soluzione molto importante non solo per finalità ludiche e di intrattenimento, ma anche sul piano della salute di chi è abituato a fumare le sigarette classiche. Il sito SvapoMagazine.it affronterà numerosi temi: per esempio la scelta della sigaretta migliore in base al proprio stile, o la scelta del liquido con l’armoma preferito o le caratteristiche da considerare per l’acquisto di una eCig, ma anche argomenti più complessi, per un piano editoriale che intende portare chiarezza nell’universo SVAPO.

Perché è nato Svapo Magazine

Con la nascita di Svapo Magazine, Bove e Fortunato hanno voluto dare il la a una sorta di operazione verità, finalizzata alla tutela del benessere di tutti. L’obiettivo è quello di far capire che la sigaretta elettronica è il dispositivo utile per scappare da uno spauracchio, quello del fumo, che ogni anno coinvolge milioni di esistenze in modo drammatico. Sulla rivista verrà concesso il giusto spazio alle ricerche e agli approfondimenti indipendenti, ma non mancheranno le recensioni dei nuovi prodotti redatte dai tester.

Svapo Magazine tra passato e presente

La testata è online da meno di un anno, eppure nel giro di una decina di mesi ha già saputo diventare un punto di riferimento per tutti gli utenti, avendo come valore primario l’obiettività. Non è un caso che Svapo Magazine si proponga come un vero e proprio faro per il mondo dello svapo, non solo per i semplici consumatori ma anche per gli imprenditori del settore che sono alla ricerca di un’informazione libera. La tutela della salute non può ammettere compromessi, e anche per questo la testata non ospita inserzioni pubblicitarie.

La verità sulle sigarette elettroniche

Svapo Magazine asseconda il bisogno degli utenti di una corretta informazione: chi legge la testata non vuole sapere solo qual è la sigaretta elettronica migliore o trovare delle recensioni affidabili, ma soprattutto desidera conoscere la verità sui dispositivi per svapare. Ecco perché questa rivista online si propone come una voce obiettiva e serena, tale da mettere a disposizione dei lettori le informazioni di cui avranno bisogno di prendere una decisione oculata.

Essere informati sul settore dello svapo

Chi dirige e scrive su Svapo Magazine è un sostenitore della teoria del minor danno. Per le persone che hanno intenzione di abbandonare il vizio del fumo, le e-cig offrono numerosi vantaggi, primi tra tutti quelli che hanno a che fare con la salute. In un dispositivo per svapare, il liquido che è contenuto all’interno viene scaldato da una resistenza per poi essere inalato e, in seguito, espirato in qualità di vapore acqueo. Non c’è, dunque, produzione di cenere o di fumo, anche perché non viene bruciato tabacco. Se si pensa che in una sigaretta normale ci sono circa 400 sostanze tossiche e 400 sostanze cancerogene, è facile capire perché convenga propendere per quelle elettroniche.

I vantaggi di una sigaretta elettronica

Un fumatore dovrebbe passare alle sigarette elettroniche per limitare la propria dipendenza dal vizio del fumo. L’assuefazione è determinata da due fattori: da un lato la ritualità dei gesti collegati all’uso della sigaretta, dall’altro lato il principio attivo della nicotina. Quasi sempre è un errore interrompere con il fumo in modo brusco, perché la probabilità di ricaduta sarebbe molto elevata. È sbagliato, infatti, privarsi da un giorno all’altro di quel momento rilassante che corrisponde al fumo di sigaretta a cui sono abituati sia la mente che il corpo. Se al posto del tabacco si usano le e-cig, si mantengono le classiche abitudini e si può gradualmente ridurre l’assunzione di nicotina.

Le relazioni sociali migliorano

Le sigarette elettroniche favoriscono un miglioramento delle relazioni sociali, almeno in via indiretta. Per esempio, non fanno diventare gialli i denti e le unghie, al contrario delle sigarette tradizionali. I fumatori di tabacco si ritrovano alle prese con un disagio estetico da non sottovalutare, mentre coloro che svapano vapore non devono temere la comparsa di macchie di colore giallastro o scure. In più, si fa a meno del tipico odore di fumo, che da molti è ritenuto sgradevole. La cloud chasing, cioè la nuvola temporanea di vapore che proviene dalla sigaretta elettronica, non solo non puzza di fumo, ma mantiene il profumo dell’aroma che si è scelto.

Gli aromi

Proprio quello degli aromi è un aspetto molto importante, vista la varietà di gusti a disposizione: le possibilità tra cui scegliere sono pressoché infinite, dagli aromi dolci a quelli alcolici, passando per i cremosi e i fruttati. La gradazione di nicotina varia a seconda delle esigenze, e volendo è possibile anche scegliere di creare da soli il proprio aroma concentrato.

Perché conviene passare alla sigaretta elettronica

Anche chi vuole iniziare a risparmiare deve fare due conti per capire che la sigaretta elettronica conviene: le ricariche e gli aromi durano a lungo, e nel complesso si spende molto di meno rispetto agli esborsi resi necessari dagli acquisti quotidiani di pacchetti di sigarette tradizionali. Come afferma il direttore di Svapo Magazine, però, la sigaretta elettronica ha creato più di un problema all’industria del tabacco, andando a compromettere grandi interessi. Non è un caso che ci siano state diverse campagne denigratorie nei confronti delle e-cig. E questo è un altro dei motivi per cui vale la pena di leggere Svapo Magazine.

2 Commenti

  1. Ma non scherziamo. Veramente tutto fumo e niente arrosto. Vogliamo mettere con il sapore di una sigaretta piena di buon tabacco, senza additivi (!), o il piacere di un sigaro o della pipa? Ovvio che tutti i piaceri veri consumano… No al bocchino elettronico, almeno per me.

Commenta