Il Primato Nazionale mensile in edicola

 

Iraq poligamiaBaghdad, 13 mar – Incentivi economici per gli uomini iracheni volti a far sposare loro più di una donna. Si perché in Iraq ci sono più di quattro milioni di donne rimaste solo a causa della guerra. Non è una boutade, è la proposta di una deputata sunnita di Baghdad, Jamila Ubaydi, che in una conferenza stampa ha motivato così la trovata: “Il nostro egoismo ci ha fatto dimenticare i benefici della poligamia in un’epoca in cui ci sono più di quattro milioni di donne sono vedove, zitelle o divorziate”. Perché dunque gli uomini si accontentano di una sola donna? Vengono meno, secondo la Ubaydi, anche alla tradizione locale che prevede più mogli per ciascuno di loro.

Si tratta in ogni caso di una proposta che ha già fatto discutere in Iraq, alcune deputate si sono limitate a criticarla sostenendo che il problema sociale va affrontato in “maniera più ampia”. Verrebbe da dire: più ampia di così. Altre donne sui social network hanno attaccato in modo più netto la deputata sunnita, come la parlamentare yazida Vian Dakhil del Partito democratico curdo, che ha definito l’iniziativa un “incoraggiamento al traffico delle donne”. Ma a far scalpore è senz’altro il fatto che a proporre di incentivare la poligamia sia stata una donna.

Eugenio Palazzini

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

  1. Io potrei dare una mano.Se qualcuno potrà avvisare la deputata irachena mi farebbe un piacere..Grazie.

Commenta