Roma, 24 nov – Un aereo SU 24 russo, impegnato nell’azioni di bombardamento contro le postazioni dei terroristi è stato abbattuto questa mattina in Siria da caccia turchi. Il velivolo, sorvolava il confine turco-siriano. Secondo le autorità turche l’aereo avrebbe violato lo spazio aereo turco e l’ordine di abbattimento è stato dato dal primo ministro Ahmet Davutoglu, informato dal Capo di Stato Maggiore delle forze armate turche, gen. Hulusi Akar.  Il governo turco avrebbe attivato, attraverso il Ministero degli Esteri, una consultazione d’urgenza tra la NATO, l’ONU e i paesi interessati.

Il Ministero della Difesa russo, pur confermando ufficialmente l’abbattimento delproprio velivolo militare,  ha categoricamente smentito la  violazione dello spazio aereo turco, dando le coordinate del velivolo che al momento dell’abbattimento viaggiava ad un’altitudine di 6.000 metri. Il jet è precipitato infatti nella zona di Yamadi, a nord della provincia di Latakia in Siria. I due piloti d’equipaggiosono riusciti a paracadutarsi ma secondo fonti della televisione turca un pilota sarebbe stato catturato dalle milizie turcomanne che infestano la zona.


Commenti

commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here