Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 28 nov – Gli amanti del cinema sicuramente ricordano il film Black Panther che parla di un immaginario regno africano soprannominato Wakanda. Se la pellicola è frutto della fantasia degli autori, che si sono ispirati a un famoso fumetto della Marvel, ciò che sta accadendo in Senegal è invece reale. Nella nazione africana infatti Akon, un noto cantante rap afroamericano, sta costruendo una nuova città ispirata proprio al lungometraggio.

Akon City: il progetto

Situata vicino a Dakar, il colossale progetto del valore di 6 miliardi di dollari prevede la costruzione di una nuova città denominata proprio Akon City che possa essere, nelle intenzioni del fondatore, “una casa per tutti gli africani del mondo”.
Prima di dare il via ai lavori di costruzione, Akon ha visitato il luogo in cui l’insediamento verrà realizzato. In tale occasione ha spiegato ai rappresentanti del governo che Akon City avrà un hub tecnologico, un resort turistico marittimo e uno studio di registrazione. In cantiere anche uno studio cinematografico chiamato Senewood, che nelle intenzioni vuol essere l’equivalente senegalese di Hollywood. Nella seconda fase di costruzione verranno realizzati una stazione di polizia e un ospedale e la nuova città avrà anche una sua criptovaluta, denominata AKoin.

Servono 6 miliardi

Akon fino ad ora ha raccolto solo un terzo dei 6 miliardi di dollari necessari ma, per ragioni di riservatezza, non ha rivelato chi siano gli investitori.
Ciò che è certo invece è che Akon City avrà un aspetto futuristico. A sua disposizione le più avanzate tecnologie informatiche: l’internet delle cose, soluzioni informatiche, interfacce e network di telecomunicazione. Obiettivo farla diventare un gioiello dell’high tech che, a sua volta, farà nascere imprese operanti nel settore. Il rapper avrà la proprietà dei terreni su cui verrà costruita la città, i cui tempi di realizzazione si stimano nell’ordine di almeno dieci anni.
Giuseppe De Santis

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

Commenta