Roma, 13 dic – Neppure l’accortezza di evitare una vergognosa manifestazione di giubilo in un momento tragico. A questo si è ridotto il plurimiliardario Jeff Bezos, travolto da un’inevitabile bufera social.
Mentre sei dipendenti morivano nel crollo del tetto di un magazzino di Amazon, il fondatore della multinazionale se la rideva su Instagram.

Amazon, Bezos rideva mentre i lavoratori morivano

Già, Bezos ha pubblicato un selfie che lo ritrae allegro, sorridente e giocondo, insieme ad alcuni astronauti poco prima della sua bella gita di dieci minuti nello spazio. Il tutto proprio dopo essersi detto “affranto” per quanto successo a Edwardsville, in Illinois, in seguito al tremendo passaggio nella zona di un tornado. Subito dopo il collasso dell’edificio, Amazon aveva rilasciato una nota in cui si definiva “rattristata per la tragedia”, assicurando assistenza ai lavoratori feriti e alle famiglie coinvolte.
Peccato che il patron, nel pieno della tragedia, fosse impegnato a ridersela insieme all’equipaggio della sua agenzia spaziale Blue Origin. “Equipaggio felice questa mattina nel centro di addestramento”, ha commentato Bezos. Come ostentare profonda sensibilità e rispetto per le vittime.

Un generale clima di sfiducia

A prescindere però dal grave episodio in questione, il clima di totale sfiducia che si respira tra i lavoratori del colosso americano è sempre più lampante. Difatti per anni Amazon ha impedito ai propri dipendenti di portare i loro smartphone sul posto di lavoro – restrizione revocata durante la pandemia ma in alcuni casi reintrodotta di recente – che impedisce di fatto ai lavoratori l’accesso agli avvisi sull’allerta meteo e di comunicare con i familiari. Aspetto tutto tranne che trascurabile visto quanto successo al magazzino di
Edwardsville. “I telefoni possono anche aiutarci a comunicare con i soccorritori o con i nostri cari nel caso fossimo intrappolati sotto le macerie”, hanno dichiarato alcuni dipendenti della multinazionale a Bloomberg “Dopo queste morti, non posso assolutamente fare affidamento su Amazon per tenermi al sicuro”, ha affermato un altro lavoratore. “Se rimettono in vigore il divieto dei cellulare, mi dimetto”.

Alessandro Della Guglia

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta