Il Primato Nazionale mensile in edicola

Amsterdam, 3 apr – In Olanda stop alle vaccinazioni con AstraZeneca fino al 7 aprile. Ieri la Sanità olandese aveva deciso di limitare temporaneamente la vaccinazione agli ultra sessantenni.



Olanda, stop a vaccinazioni con AstraZeneca

L’Olanda ha deciso di sospendere tutte le somministrazioni del vaccino AstraZeneca fino al 7 aprile. La ragione è semplice: evitare di sprecare dosi, dopo che ieri è stato dato l’annuncio che sarebbero state limitate temporaneamente le vaccinazioni per gli ultra sessantenni. Sarebbero stati circa 700 ultrasessantenni che avrebbero dovuto ricevere in questi giorni il vaccino AstraZeneca, ma i loro appuntamenti sono stati cancellati. Non vi era garanzia, secondo le autorità olandesi, di riuscire ad usare tutte le dosi nelle provette.

Ieri la decisione di limitarle agli ultrasessantenni

La campagna vaccinale in Olanda al momento ha fatto sì che siano circa 400mila persone che hanno ricevuto una dose di vaccino AstraZeneca. I casi di trombi nel sangue sono stati cinque, tutti emersi in donne fra i 25 e i 65 anni: una di loro è morta. Da qui la decisione, risalente a ieri, del ministro della Sanità olandese che aveva deciso di sospendere ieri le vaccinazioni per gli individui sotto i 60 anni. Le autorità sanitarie olandesi vogliono chiarire  se vi sia un nesso causale fra vaccini e casi di trombosi, dettagli che preoccupava e non poco altri Paesi europei. Il nesso tra il vaccino e la trombosi è stato, in effetti, quello che ha dato origine all’indagine dell’Ema e il protagonista assoluto delle domande dei giornalisti nel corso della conferenza stampa in cui l’autorità europea per i farmaci ha dato notizia che per loro il vaccino AstraZeneca è completamente “sicuro ed efficace”.

Ilaria Paoletti



La tua mail per essere sempre aggiornato

2 Commenti

Commenta