Roma, 1 gen – Attimi di terrore vicino a Times Square, a New York, dove un uomo armato di machete si è scagliato contro tre poliziotti, due dei quali sono stati colpiti alla testa. Gli agenti hanno sparato alll’aggressore, ferito a una spalla e ora ricoverato in ospedale. L’attacco è avvenuto poco dopo le 22 di ieri sera, appena fuori da una zona di controllo di sicurezza della nota zona della Grande mela dove tradizionalmente migliaia di persone si ritrovano per festeggiare il Capodanno. Ecco chi è l’aggressore.

Attacco a Times Square: chi è l’aggressore armato di machete

L’aggressore, stando a quanto riferito dalla Cnn, sarebbe un ragazzo di 19 anni. “Voglio essere molto chiaro: non c’è alcuna minaccia in corso”, ha dichiarato Mike Driscoll, assistente alla direzione dell’Fbi e responsabile dell’ufficio sul campo di New York. “Riteniamo che questo fosse un individuo che ha agito da solo. Non c’è nulla che indichi il contrario”, ha poi precisato Driscoll.

Secondo il New York Post l’aggressore potrebbe essere però un estremista islamico radicalizzatosi di recente e la polizia, insieme all’Fbi, sta indagando per accertarlo. Lo stesso quotidiano, citando “diverse fonti delle forze dell’ordine”, sostiene che l’uomo fermato sarebbe già stato identificato dalla polizia. Si tratterebbe di Trevor Bickford, residente a Wells, nel Maine. Di quest’ultimo, sempre il New York Post, ha inoltre pubblicato alcune foto, in una di queste si vede il 19enne ferito e sdraiato su una barella.

Alessandro Della Guglia

Ti è piaciuto l’articolo?
Ogni riga che scriviamo è frutto dell’impegno e della passione di una testata che non ha né padrini né padroni.
Il Primato Nazionale è infatti una voce libera e indipendente. Ma libertà e indipendenza hanno un costo.
Aiutaci a proseguire il nostro lavoro attraverso un abbonamento o una donazione.

 

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

Commenta