Il Primato Nazionale mensile in edicola

Manila, 1 ago – Altro che le ruspe di Matteo Salvini, nelle Filippine il populismo di Duterte si avvale direttamente dei bulldozer. Stanno facendo il giro del mondo le immagini in cui il presidente filippino assiste compiaciuto alla distruzione di Porsche, Lamborghini e Harley Davidson.
Un’azione dal forte impatto visivo per comunicare ai suoi concittadini (ma anche al resto del mondo) il pugno duro utilizzato contro il contrabbando. Il fatto è avvenuto nella provincia di Cagayan, le auto e moto distrutte sono state più di 60 per un valore totale di 5,5 milioni di dollari.
Già nel febbraio scorso Duterte era ricorso ai bulldozer per schiacciare delle auto: in quell’occasione si trattava di mezzi confiscati per motivi fiscali. 

Sangue di Enea Ritter









Black Brain

Davide Romano

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

3 Commenti

  1. Mamma mia che ritardato questo tizio, e quanto vi piace, come vi eccitate per questo cretino. Rivendere i mezzi ed utilizzare i 5 milioni e mezzo di dollari per qualcosa di utile al paese sembrava brutto no? Tanto le Filippine si sa, sono un paese ricchissimo. Ma l’importante è fare queste pagliacciate.

Commenta