Il Primato Nazionale mensile in edicola

Bruxelles, 20 mag – Le forze speciali tedesche e olandesi oggi si sono unite alla caccia di un “Rambo anti-lockdown” che è svanito in una foresta dopo aver promesso di combattere fino alla morte contro i virologi che ci hanno “portato via tutto”.



Belgio, il Rambo anti-lockdown in fuga

Il “Rambo” in questione è il caporale Jurgen Conings, 46 anni, che lunedì ha disertato la sua caserma. E’ armato di quattro lanciarazzi, una mitragliatrice e una pistolae ha minacciato Marc Van Ranst, il medico che ha guidato la risposta belga alla crisi del coronavirus.

Centinaia di soldati e agenti alle sue costole

Sono 400 i soldati e gli agenti di polizia belgi armati di fucili d’assalto si  schierati nella foresta di Hoge Kempen, nell’estremo nord-est del paese, vicino al confine olandese. Le forze di sicurezza tedesche e olandesi si sono unite a loro mentre elicotteri e veicoli corazzati sono stati schierati a caccia di Conings in 12.000 ettari di fitti boschi.

“Società comandata dai virologi”

“Rambo” ha lasciato diversi appunti: in uno alla sua famiglia scrive che “non poteva più vivere in una società in cui politici e virologi ci hanno portato via tutto”. La sua ragazza Gwendy, 46 anni, ha detto ai media locali che tutto ciò che vuole è “il suo tenero e tenero orsacchiotto”, descrivendo Conings come un “padre amorevole” per i suoi due figli e sua figlia.

Il passato in Iraq e Afghanistan

Conings è un cecchino addestrato che ha prestato servizio in Jugoslavia, Libano, Iraq e Afghanistan. E’ stato soprannominato “Rambo” e ha avvertito che “si sarebbe unito alla resistenza e non si sarebbe arreso” in un messaggio finale. Ma Gwendy ha detto oggi che non riconosce Conings come un personaggio simile a Rambo né sa nulla della sua posizione anti-lockdown: “Non è il mio Jurgen. Non lo conosco affatto così. Per quanto ne so, non aveva pensieri estremisti. E per quanto ne so non ha mai minacciato Marc Van Ranst”. “Di tanto in tanto imprecava alla televisione a causa delle regole di blocco Covid, ma lo fanno in tanti”, dice ancora la donna.

Van Rast: “Razzismo anti-vax”

Van Rast, che ha proposto molte delle misure di distanziamento sociale adottate in Belgio, ha parlato ieri dicendo di trovarsi in un luogo sicuro. Ha detto che “essere contrari alle misure anti-Covid e ai vaccini troppo spesso coincide con inclinazione alla violenza e  al  razzismo”.

Ilaria Paoletti

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

Commenta