Washington, 3 nov – Dopo la grande mobilitazione dem per le Presidenziali dell’anno scorso, sembra essere finita la spinta anti-Trump di Joe Biden e della sinistra woke. Alle elezioni per eleggere il nuovo governatore della Virginia, infatti, l’ha spuntata il trumpiano Glenn Youngkin. La vittoria dei repubblicani non è stata schiacciante, certo, visto che si parla di una differenza di due punti percentuali (50,7 a 48,6%). Tuttavia il dato politico rimane: la Virginia era stata decisiva nella corsa di Biden alla Casa Bianca, premiato con uno scarto di 10 punti rispetto al presidente uscente.



La Virginia fa male a Biden

Il risultato delle elezioni in Virginia è significativo (e dirompente) per più motivi. Innanzitutto perché l’amministrazione dello Stato era da ben 12 anni in mano ai democratici, che ora perdono una propria roccaforte. In secondo luogo perché la vittoria di Youngkin, trumpiano di ferro e repubblicano politicamente scorretto, suona come una sonora bocciatura dell’attuale presidente degli Stati Uniti. Dopotutto, era stato lo stesso Biden a scendere in campo per il candidato dem, Terry McAuliffe, ripetendo in campagna elettorale che «ogni voto per Youngkin è un voto dato a Trump». Ecco, la risposta dell’elettorato è stata chiara.

La controffensiva di Trump

Insomma, molti analisti valutano il risultato in Virginia come uno schiaffo rifilato dagli elettori a Biden e alla sua agenda politica. E non è finita qui: anche dal New Jersey potrebbe arrivare una doccia fredda per i dem. Lo spoglio è ancora in corso e i due candidati, Phil Murphy (dem) e Jack Ciattarelli (repubblicani), si trovano ancora in un testa a testa che potrebbe decidersi per una manciata di voti. Quel che è certo è che questi risultati ridanno ossigeno a Donald Trump. Insultato, scacciato e censurato, l’ex presidente sta preparando la sua controffensiva con il lancio di un suo social che – unito alle vittorie elettorali dei suoi fedelissimi – potrebbe preparare la sua candidatura per le Presidenziali del 2024. Un obiettivo ambizioso di cui non ha mai fatto mistero.

Gabriele Costa

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

Commenta