Roma, 22 apr – Joe Biden a ruota libera contro i leader Putin e Xi Jinping. Attacco durissimo ai leader di Russia e Cina. “Vladimir Putin non ha solo invaso l’Ucraina, ma ha fatto molto di più, è un macellaio, è veramente un macellaio“, ha detto il presidente Usa durante un discorso pubblico in Oregon. “Sono stato in Ucraina molte volte – ha aggiunto – non voglio essere moralista, ma è vero quello che sta facendo è un peccato”.

Altro che gaffe, Biden ribadisce: “Putin macellaio”

Secondo Biden a questo punto “la cosa più importante è mantenere la Nato e l’Europa unite, perché vi posso garantire che Putin credeva e sperava che la Nato si dividesse e non facessimo sacrifici per affrontare quello che sta facendo in Europa orientale”. Ma “ci vorrà tempo e sforzo”, anche se “non invierò un singolo soldato americano in Ucraina per iniziare la Terza Guerra Mondiale”. Al contrario, il presidente americano ha specificato che darà “a ogni militare ucraino la capacità di difendersi”.

Sta di fatto che Biden ha stracciato di nuovo il gergo diplomatico, accusando nuovamente Putin di essere un macellaio. Nessuna gaffe compiuta in precedenza, nessuno scivolone adesso dunque. Il presidente Usa sta deliberatamente utilizzando una terminologia aggressiva, per esacerbare il conflitto e gettare ulteriore benzina sul fuoco. Un metodo in apparenza incomprensibile, ma che segna la volontà americana di insistere ancora sul piano dello scontro, allontanando la via del negoziato che a questo punto appare una chimera.

“Xi Jinping? Non ha un briciolo di democrazia”

Prova ne è quanto affermato anche nei confronti di Xi Jinping. Per la prima volta dall’inizio della guerra in Ucraina, il leader della Casa Bianca attacca a gamba tesa anche l’omologo cinese. “E’ molto diretto e chiaro: non crede che la democrazia possa funzionare nel 21esimo secolo”. Anzi: “Xi non ha un briciolo di democrazia in sé, non ha un solo osso democratico nel suo corpo“. E dopo aver dichiarato di conoscere bene il presidente cinese, Biden ha detto che Xi Jinping ha “lo stesso atteggiamento” anti democratico “che ha Putin e molti altri leader nel mondo”. Questo “perché le cose stanno cambiando rapidamente non credono che le democrazie possano adeguarsi”.

Eugenio Palazzini

La tua mail per essere sempre aggiornato

5 Commenti

  1. Belluari e Porci…. Macellari e Maiali…

    Ieri, “il Gallo Impotente” ha definito il Re del Regno dell’Est, cioè “Re Ashura-Loka VI”: “Un Coccodrillo”…

    Anonymous dice che è: il “Quinto Maiale”…

    Oggi, Re Hoeduig VI Re del Regno del Boschetto di Satana ripropone i due Macellari… della Fiera o delle Fiere dell’Est…

    Buona lettura e buon divertimento…

    https://telegra.ph/Re-Ashura-Loka-il-Maiale-e-Coccodrillo-04-21

    To be Continua in… La Leggenda di Izzy Re di Ragn-rokk e il Boschetto di Satana…

  2. Il massimo della imbecillità politica potevano esprimerlo solo gli americani. Ora lo hanno espresso, e se ne sono contenti buon per loro. Il problema è che questo inzacchera mutande dovrà stare lì ancora per un paio di anni e sai quante guerre farà partire ancora? Del resto è un democratico, e come tutti i democratici la guerra ce l’hanno nel DNA. E meno male che oggi sarebbe la giornata della terra… forse proprio grazie a lui potrebbe anche essere l’ultima. Ma tutto il male non viene per nuocere; senza l’umanità nel giro di qualche milione di anni la terra riprende a respirare.

Commenta