Roma, 29 mag – Il famigerato gruppo Bilderberg ha reso noti data, luogo, lista dei partecipanti e scaletta degli argomenti del suo prossimo convegno. La riunione si terrà a Montreux, in Svizzera, dal 30 maggio (domani) fino al 2 giugno. Stando al programma dell’evento, i temi che saranno trattati sono 11: «Un ordine strategico stabile», «Cosa adesso per l’Europa?», «Cambiamenti climatici e sostenibilità», Cina, Russia, «Il futuro del capitalismo», «Brexit», «L’etica dell’intelligenza artificiale», «I social media come arma», «L’importanza dello spazio», «Le minacce cyber».

I partecipanti

Tra gli invitati, come sempre, figurano personalità note e influenti del mondo della politica, dell’industria, della finanza e dell’informazione. Tra i partecipanti di quest’anno spiccano i nomi di Audrey Azoulay, direttore generale dell’Unesco, José Barroso, ex presidente della Commissione europea, Mark Carney, governatore della Banca d’Inghilterra, Richard Gnodde, amministratore delegato di Goldman Sachs, il falco americano Henry Kissinger, Satya Nadella, amministratore delegato di Microsoft e il re d’Olanda Guglielmo Alessandro. Tra i politici si segnalano in particolare Pablo Casado, presidente del Partito popolare spagnolo, Annegret Kramp-Karrenbauer, il nuovo segretario della Cdu e delfina della Merkel, Jared Kushner, il consigliere di Donald Trump, e il ministro della Difesa tedesco Ursula von der Leyen. Per quanto riguarda il mondo dell’informazione, saranno presenti Mathias Döpfner, amministratore delegato di Axel Springer, potente gruppo editoriale tedesco, e David Sanger, corrispondente del New York Times.

Sangue di Enea Ritter

Leggi anche: «Complotti: quelli veri e quelli falsi». Il Primato Nazionale da oggi in edicola

Renzi e la Gruber al Bilderberg

Gli italiani che parteciperanno al convegno di quest’anno sono Lilli Gruber, che da anni – insieme a John Elkann – fa parte del comitato direttivo del Bilderberg, ma anche Matteo Renzi e Stefano Feltri, giornalista del Fatto Quotidiano (che non ha legami di parentela con il più famoso Vittorio). Proprio Feltri, incalzato sulla sua presenza all’evento, ha esposto ieri i motivi per cui è interessato a partecipare. Il gruppo Bilderberg fu creato nel 1954 dal noto banchiere David Rockefeller come club in cui discutere dei grandi temi della politica internazionale. Nomi e argomenti degli incontri, com’è evidente, sono pubblici e dichiarati, ma i colloqui sono privati e inaccessibili ai non invitati. I partecipanti hanno facoltà di utilizzare i contenuti delle discussioni, ma sono vincolati al silenzio per quanto riguarda la loro fonte.

Elena Sempione

4 Commenti

  1. la “creme” della turbofinanza e del globalismo ….. parleranno male di noi , popolo ignovante che non vota PD .
    Ma lerner saviano e toscani (minuscolo voluto) non li hanno invitati ? Poracci !

  2. Invitati in Svizzera alla Bilderberg Matteo Renzi , Lilli Griber , Stefano Feltri i tre ottusi semicolti nel covo degli squali speculatori filo Europeisti

  3. Tutti burattini del Gran Sinedrio Sionista. Venduti senza pudore , per acquisire denaro, favori e potere personale, in cambio di manipolazione coatta, politica e mediatica pro caos-globalista, promosso da Rothschild e dalle famiglie illuminate della razza eletta.
    Schifo totale.

Commenta