Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 1 dic – Rapina in stile militare in Brasile, dove trenta uomini armati di tutto punto hanno assaltato una banca nella città meridionale di Criciuma poco dopo la mezzanotte. La banda ha fatto detonare diversi esplosivi per far saltare in aria il caveau e ha preso in ostaggio alcune persone. La somma sottratta alla banca non è stata resa nota, ma di sicuro i rapinatori non hanno lasciato nulla al caso. Il piano lo avevano infatti ben congeniato e per agevolarsi la fuga hanno bloccato anche alcune strade della città.
“E’ stata un’operazione estremamente violenta. Circa 30 criminali hanno effettuato l’attacco, usando armi pesanti ed esplosivi”, ha dichiarato alla rete televisiva Globo il commissario di polizia Anselmo Cruz. Difatti come riportato dai media brasiliani un poliziotto e una guardia giurata sono rimasti feriti.

Brasile, operai presi in ostaggio a Criciuma

Non solo, stando a quanto riferito dal sito G1, i rapinatori avrebbe pure preso in ostaggio un gruppo di operai che stavano lavorando su una strada, costringendone uno ad aiutarli a trasportare il bottino trafugato. Il sindaco di Criciuma, Clesio Salvaro, mentre era in corso l’inseguimento della banda da parte delle forze dell’ordine, ha invitato la cittadinanza a restare in casa temendo un assalto su larga scala. “Non ho idea da dove provenissero, ma erano professionisti. Mai nella storia di questa città abbiamo vissuto una cosa del genere”, ha poi detto il sindaco Salvaro.

Residenti raccolgono soldi da terra

In un video pubblicato sui social, si vedono alcuni residenti intenti a raccogliere da terra diverse banconote. E stando a quanto riferito dalla Bbc, quattro persone sarebbero state arrestate per aver raccolto circa 810mila real (circa 150mila dollari) sparsi sulla strada. Non è chiaro se il denaro in questione sia collegato alla rapina, ma è quantomeno verosimile.

I media locali hanno descritto il colpo in banca come un episodio rientrante nel fenomeno chiamato “New Cangaço”, termine utilizzato per descrivere il banditismo che ha afflitto alcune aree del Brasile negli anni ’20 e ’30 del secolo scorso. In quegli anni città brasiliane furono prese di mira dai banditi in particolare città di piccole e medie dimensioni. Stando poi ai dati ufficiali, nel 2019 nel Paese sudamericano sono avvenute 21 rapine in banca soltanto nello Stato di San Paolo. Nei primi sei mesi del 2020 se ne contavano già 14.

Eugenio Palazzini

 

La tua mail per essere sempre aggiornato

3 Commenti

Commenta