Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 30 ago – Incredibile rapina in banca in Brasile. Nella città di Araçatuba, nello Stato di San Paolo, stamani una banda di uomini armati di tutto punto ha preso di mira ben tre banche. Poi, subito dopo la rapina, i malviventi hanno utilizzato uno stratagemma decisamente insolito per sfuggire alle forze dell’ordine: ostaggi legati sulle automobili, usati come scudi per scappare ed evitare gli eventuali spari degli agenti. Il tutto è stato documentato dal giornalista di Record Tv, Yuri Macri. Nel video pubblicato da Macri sui social, si notano due auto in fuga con alcuni ostaggi legati ai cofani.



Rapina in banca in Brasile, il video degli ostaggi legati alle auto

Almeno tre vittime 

Come se non bastasse i rapinatori hanno bloccato le principali strade di accesso alla città, dando fuoco a numerose automobili parcheggiate. Testimoni riferiscono inoltre di aver udito spari ed esplosioni. Stando a quanto riferito dalla polizia almeno tre persone, tra cui un rapinatore, sarebbero rimaste uccise. Le autorità locali specificano che oltre 20 persone hanno preso parte alle rapine di questa mattina. Il tenente Alexandre Guedes ha dichiarato a GloboNews che un uomo è stato ucciso dai rapinatori perché scoperto mentre li filmava. Mentre una donna e un sospetto rapinatore sono stati uccisi in uno scontro a fuoco con la polizia fuori città. Gravemente ferito un ciclista di 25 anni, colpito da un ordigno. Stando a quanto riferito dal tenente Guedes in città stamani c’erano almeno 14 bombe piazzate dalla banda.

Il New Cangaço

Negli ultimi anni in Brasile i colpi in banca sono sensibilmente aumentati. Un fenomeno che i media brasile chiamano “New Cangaço”, termine utilizzato per descrivere il banditismo che ha afflitto alcune aree del Brasile negli anni ’20 e ’30 del secolo scorso. In quegli anni diverse città brasiliane – in particolare di piccole e medie dimensioni – furono prese di mira dai banditi.

Alessandro Della Guglia

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta