Pechino, 7 dic – Tuo figlio è troppo ipersensibile ed effeminato? Nessun problema: in Cina hanno allestito dei campi di addestramento per educare i bambini a diventare «veri uomini». Un’iniziativa che ha riscosso molto successo tra i genitori che, di loro spontanea volontà, hanno deciso di iscrivere i loro figli maschi a questi singolari corsi di educazione. Fino ad ora, più di 20mila ragazzini tra i 7 e gli 11 anni hanno partecipato al progetto. I corsi hanno luogo di solito nel fine settimana e – come spiega il South China Morning Post – prevedono prove fisiche e comportamentali «per salvare i bambini dal loro ambiente iper-femminile e per impedire che si trasformino in persone “ipersensibili, vulnerabili, lamentose, meschine o irresponsabili”».

In uno di questi campi, il Boys’ Club di Pechino, i bambini recitano dichiarazioni di virilità all’inizio delle lezioni, che includono temi come la salvaguardia della Cina, l’onore e i loro sogni. Fanno voto «di essere ambiziosi e competenti come un’aquila, intelligenti e gentili come un delfino e tenaci e con i piedi per terra come un cavallo». Il fondatore del campo è l’ex insegnante di educazione fisica Tang Haiyan, che ha affermato: «C’è una crisi nell’educazione dei ragazzi e mi sono quindi buttato anima e corpo in questa iniziativa per salvarli e aiutarli a ritrovare la loro mascolinità perduta». L’iscrizione ai corsi costa 10mila yuan (circa 1.275 euro) e i genitori possono iscrivere i propri figli per 18 sessioni di allenamento nel fine settimana. Tra le prove più dure c’è la corsa a torso nudo in inverno, la scalata di una montagna con temperature che arrivano a -30 gradi e il trekking per una settimana attraverso un deserto.

Tra i motivi che hanno spinto molti genitori a inviare i figli in questi campi di addestramento, c’è la forte popolarità che ha acquisito la boy band F4, un gruppo di musica pop composto da quattro ragazzi accusati di essere «troppo effeminati». La band si esibisce spesso in uno spettacolo televisivo nazionale per alunni delle scuole, il che ha scatenato lo scorso settembre la protesta dei genitori di mezza Cina. E così «in molti – prosegue il quotidiano cinese – si sono resi conto che i loro figli non erano abbastanza uomini e da allora hanno speso cifre esorbitanti per cercare di invertire la tendenza».

Vittoria Fiore

Commenti

commenti

1 commento

  1. […] Con fonte Il Primato Nazionale TITOLO, COMMENTO, IMMAGINE – ©RISCATTONAZIONALE – Seguici su Facebook e su Twitter googletag.defineSlot('/134284252/risnaz-300×250-2', [300, 250], 'div-gpt-ad-1503493129795-0').addService(googletag.pubads()).setTargeting();googletag.pubads().enableSyncRendering();googletag.enableServices();googletag.display('div-gpt-ad-1503493129795-0'); […]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here