Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 2 ott – La fiducia del mondo negli Stati Uniti? E’ ai minimi storici. Secondo un sondaggio effettuato in 25 Paesi dal Pew Research center, think tank americano con sede a Washington, l’immagine degli Usa a livello globale sarebbe crollata dopo l’insediamento di Donald Trump. In particolare tra i cittadini delle nazioni storicamente alleate o politicamente vicine agli Stati Uniti, il presidente repubblicano riscuote ben poche simpatie. Secondo il Pew center infatti soltanto il 27% degli intervistati dichiarare di fidarsi in qualche modo di lui, a fronte di un 70% a cui risulta decisamente inaffidabile.
Quanto il sondaggio possa essere parziale, politicamente orientato, strettamente legato alla figura di un presidente di per sé soggetto a cambi di linea e di umore, e quant’altro, è difficile dirlo. Sta di fatto che un influente think tank statunitense segnala che per la prima volta nella storia un leader russo riscuote più consenso, in particolare nelle nazioni occidentali (ed è forse questo l’aspetto più significativo della ricerca in questione), dell’omonimo a stelle e strisce.
Vladimir Putin avrebbe infatti la fiducia del 30% degli intervistati. Curioso, per non dire apparentemente incredibile, che addirittura il presidente cinese Xi Jimping superi sia Trump che lo “zar” russo: il 34% delle persone chiamate a rispondere lo ritiene affidabile. Sempre secondo il sondaggio del Pew Research center il presidente americano, percentuali alla mano, sarebbe il presidente meno amato al mondo.
Eugenio Palazzini

La tua mail per essere sempre aggiornato

2 Commenti

Commenta