Il Primato Nazionale mensile in edicola

Londra,30 mar – Il principe Carlo è stato finalmente autorizzato a passare all’autoisolamento dopo una settimana di quarantena. Al principe Carlo era stato diagnosticato il coronavirus ma ora secondo i portavoce della casa reale è in “buona salute”.

Una forma “lieve” di coronavirus

Il 71enne Principe di Galles aveva una forma ‘lieve’ di coronavirus che lo vide per la prima volta sentirsi male due settimane fa prima di volare a Birkhall nell’Aberdeenshire. L’erede al trono aveva iniziato a sentirsi male il 21 marzo nella sua tenuta di Highgrove nel Gloucestershire, prima di recarsi in Scozia il giorno seguente. Sua moglie Camilla, duchessa di Cornovaglia, è risultata negativa per l’infezione ed è priva di sintomi, ma rimarrà isolata da sola fino alla fine della settimana. La coppia è rimasta a Birkhall, il loro ritiro scozzese nella tenuta di Balmoral, e Charles è stato testato dal servizio sanitario nazionale lunedì scorso. L’autoisolamento è durato sette giorni sulla base delle linee guida governative e mediche e continuerà a essere in grado di tenere riunioni e fare esercizio fisico.

“Tutti sono terrorizzati”

Nello staff reale resta comunque alta l’attenzione perché un uomo che si occupa dei cani della regina Elisabetta è risultato positivo al covid-19. Ad oggi tuttavia non si sa se l’uomo è entrato in contatto con la regina. Adesso l’uomo è in autoisolamento, secondo il The Sun ha adottato questa misura da domenica. La regina è al castello di Windsor con il duca di Edimburgo e sono lì isolati dal 19 marzo. Carlo ha visto sua madre l’ultima volta il 12 marzo per un incontro a Buckingham Palace ma probabilmente non era contagiato. Una fonte vicina ai Windsor sostiene che: “Tutti sono terrorizzati, non solo per se stessi ma anche per la regina e il duca”.

Ilaria Paoletti

1 commento

Commenta