Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 17 lug – Il presidente francese Emmanuel Macron ama vedere se stesso come il leader di una sorta di superstato comunitario. Da qui le sue mire verso una maggiore integrazione in seno all’Ue, arrivando addirittura a parlare di una sedicente “sovranità europea”. Ambizioni, quelle del leader di En Marche, che si scontrato tuttavia con il crescente sentimento di euroscetticismo che aleggia in Francia.



Il sondaggio: in Francia l’euroscetticismo è ormai maggioranza

L’ultimo sondaggio, condotto poche settimane fa, è arrivato come una doccia fredda per l’inquilino dell’Eliseo. Secondo la rilevazione, effettuata dall’istituto Ifop per il quotidiano economico-finanziario Les Echos, l’euroscettisimo in Francia galoppa. Il 57% dei transalpini infatti, vorrebbe una minore integrazione europea ed un contestuale ritorno di poteri agli Stati nazionali. L’aspetto più interessante di questo sondaggio è che quattro anni fa ai francesi è stata posta la stessa domanda, alla quale avevano risposto in termini positivi solo il 44% degli intervistati. Parliamo insomma di un aumento di ben 13 punti percentuali in meno di un quinquennio.

Black Brain

Il motivi del crescente euroscetticismo in Francia sono tanti. Sicuramente hanno contribuito il fallimento del piano di vaccinazione dell’Unione Europea e l’approvazione del Recovery Fund. Riguardo quest’ultimo punto, da più parti è stato fatto notare che la Francia spenderà molto di più di quanto riceverà: aspetto che non è sfuggito ai tanti contribuenti parigini che dovranno pagare il conto in termini di maggiori tasse e minori servizi. Non è un caso che vari movimenti abbiano usato questo argomento per motivare la richiesta di abbandonare (o comunque ripensarne l’appartenenza) il consesso comunitario. A tale proposito il responsabile della campagna per la Frexit Florian Philippot si è mostrato felice per i risultati di questo sondaggio perchè aumenterebbe, a suo dire, la possibilità che la Francia possa, almeno nel medio termine, uscire dall’Ue.

Giuseppe De Santis

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta