Roma, 29 nov – Era il 2019 quando il presidente del Ghana lanciò l’«Anno del ritorno». L’iniziativa, diretta agli immigrati africani in Europa e negli Usa, si poneva come scopo quello di invitarli a ritornare in Africa per riscoprire le loro radici. La scelta di lanciare l’evento nel 2019 non fu casuale. Proprio in quell’anno, infatti, cadeva il quattrocentesimo anniversario della prima nave negriera salpata verso l’America.

Se gli immigrati ritornano in Ghana

Questa iniziativa aveva il duplice scopo di promuovere il turismo e incentivare gli immigrati africani a trasferirsi in Ghana. Portando con loro capitali ed esperienze che avrebbero agevolato lo sviluppo della nazione. Nel 2020 l’afflusso si è interrotto per via della pandemia, ma nel 2021 gli arrivi sono ripresi. Con essi il numero di africani residenti in Europa e negli Usa desiderosi di intraprendere una sorta di “ritorno alle origini”.

Leggi anche: Ritorno alle origini: sempre più afroamericani tornano nel continente nero

Tra di loro troviamo anche alcuni personaggi famosi. Il cantante americano Stevie Wonder ha fatto notizia quando ha dichiarato di volersi stabilire in via definitiva dalle parti di Accra. Stesso discorso per altri, per quanto meno noti ma con brillanti carriere tra il vecchio continente e gli Stati Uniti, hanno deciso di voler cambiare vita. Nana Amoako Anin, ad esempio, era un brillante procuratore di New York: assieme al marito si è trasferita alla ricerca di una vita più rilassata. Dentaa Amoateng, invece, è un’imprenditrice che ha lasciato la Gran Bretagna per costituire una società il cui scopo è proprio quello di aiutare gli immigrati africani a compiere il suo stesso percorso.

Il Ghana, da parte sua, sembra essere una meta assai ambita. Merito, tra le altre cose, oltre ad una discreta (specie se paragonata a quella di altri contesti vicini) qualità della vita “trainata” da ottime performance di sviluppo che ne faranno – entro il 2023 – l’ottava economia africana.

Giuseppe De Santis

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

  1. […] Se gli immigrati ritornano in GhanaQuesta iniziativa aveva il duplice scopo di promuovere il turismo e incentivare gli immigrati africani a trasferirsi in Ghana. Portando con loro capitali ed esperienze che avrebbero agevolato lo sviluppo della…Se gli immigrati ritornano in GhanaQuesta iniziativa aveva il duplice scopo di promuovere il turismo e incentivare gli immigrati africani a trasferirsi in Ghana. Portando con loro capitali ed esperienze che avrebbero agevolato lo sviluppo della…Read More […]

Commenta