Il Primato Nazionale mensile in edicola

trumpWashington, 25 feb – L’ultima pazzia della campagna elettorale americana? Donald Trump che combatte un’orda di messicani (ovviamente in poncho e sombrero) in pieno stile wrestler, con tutte le mosse dello sport americano per eccellenza. Tra pugni, calci, leve e lanci il gruppo di assalitori è messo facilmente in fuga dall’uomo più odiato d’America. L’ultimo viene addirittura neutralizzato con il taser. Intorno al camion dove si tiene la rappresentazione i fan di Trump che guardano la scena tra il divertito e lo sconvolto.

Ma non è un altro eccesso dell’istrionico tycoon, è una “trollata” a cura di Triumph The Insult Comic Dog che in questi mesi ha un suo “Election special” all’interno della programmazione di Hulu, un canale ondemand americano, in collaborazione con Funny or Die, un sito che si era fatto già conoscere in passato per video ovviamente fake ma che avevamo messo in crisi i commentatori virtuali (indimenticabile il video sull’HoverBoards di Ritorno al Futuro con tanto di dottor Emmett Brown).

Uno speciale elezioni comico che ha come tema principale una serie di scherzi in occasione delle tappe del tour di repubblicani e democratici. Dalle finte intervistatrici di Fox News in mezzo ai supporter alle domande imbarazzanti ai candidati, Triumph non s’è fatto mancare niente e questo video non è che l’ennesimo colpo.
Il video viene ripreso da alcune pagine Facebook, viene tolto l’audio (sostituto con la colonna sonora della campagna di Trump), rimontato tagliando loghi e caricato su Facebook. Ed in questo modo si diffonde a macchia d’olio; privo del marchio Triumph molti internauti sono davvero convinti che sia un video reale e i commenti sono ovviamente drammatici. Si va dai “Perchè così tanto odio e discriminazione in questo mondo?” in pieno stile “Qualcuno pensi ai bambini” ai catastrofisti “E’ la cosa più razzista che io abbia mai visto”.

 

Commenta