Il Primato Nazionale mensile in edicola

Dubilino, 13 feb – Un prestante studente del Trinity College è arrivato secondo in una gara di corsa da 5 km dedicato alla categoria femminile dopo aver messo la spunta “donna” al  suo nome. Il ragazzo lo ha fatto per smascherare l’assurdità delle politiche di genere del college riguardo allo sport.

L’ipocrisia del gender nella corsa femminile

Con Óg Ó Laoghaire, 22 anni, ha fatto domanda per correre nella gara annuale dedicata alle donne su ispirazione di un rapper, nome d’arte Zuby, che ha battuto un record di sollevamento pesi femminile per dimostrare l’ingiusto vantaggio di cui godono gli atleti transgender di sesso maschile che partecipano alle competizioni nelle categorie femminili. “La mia ispirazione principale era Zuby, che ha distrutto il record di sollevamento pesi delle donne britanniche”, ha detto Con “volevo sottolineare l’assurdità di tutto questo”.

“No, sono femmina”

Ó Laoghaire, alto quasi due metri, ha detto che partecipare al concorso è stato facile. “Mi sono registrato online e ho cliccato su una casella dicendo che ero una donna. Quando sono venuto a ritirare il mio numero di gara al Trinity Sports Center, la signora mi ha detto: “Quindi sei maschio?”, modificando il mio questionario. In un tono leggermente adirato, ho detto: “No, sono femmina”, e questo ha risolto la questione”. “Non credo volessero rischiare di innervosire i progressisti che frequentano il college”, dice lo studente.

La medaglia d’argento

Dopo essere arrivato facilmente al secondo posto in gara, Ó’Laoghaire ha detto che il pubblico e gli altri atleti hanno avuto reazioni contrastanti. “Quando sono emerso dalla folla di corridori al Pavilion Bar per recuperare la medaglia di argento nella categoria donne, non avevo mai visto un posto così tranquillo con così tante persone dentro. Penso che alcune persone fossero perplesse, alcune divertite, altre sbalordite. Ma soprattutto, le persone erano tutte quelle cose insieme”.

“Mi alleno bevendo birra”

“Ho corso un po’ prima di iscrivermi al college” dice lo studente parlando della sua preparazione “anche se al momento della gara ero più interessato a bere frullati proteici e bere lattine di birra da supermercato”. O’Laoghaire è un membro del partito euroscettico Irish Freedom Party e ha contestato le elezioni generali del 2020 nel collegio elettorale di Dun Laoghaire.

Ilaria Paoletti

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

Commenta