Duterte ha le idee chiare: “Fare il presidente non è un lavoro da donna”

Duterte donna
Il Primato Nazionale mensile in edicola

Manila, 15 gen  – Il leader filippino Rodrigo Duterte giovedì ha dichiarato che la presidenza non è un lavoro per una donna a causa delle differenze “emotive” con gli uomini, e ha respinto l’ipotesi che sua figlia gli sarebbe succeduta l’anno prossimo.



Duterte: “Mia figlia non è candidata”

“Mia figlia non è candidata. Le ho detto io di non farlo, perché ho pietà (di lei) dato che affronterebbe quello che sto passando io”, ha detto Duterte al lancio di un progetto autostradale, riferendosi a sua figlia con il suo soprannome. “Questo lavoro non è per una donna. Sai, la situazione emotiva di una donna e di un uomo è completamente diversa. Diventi pazzo a fare questo mestiere. E’ una storia triste”.

Le donne politiche nelle Filippine

Le Filippine hanno avuto due presidenti donne, Gloria Macapagal Arroyo e Corazon Aquino.
Duterte, 75 anni, è noto per i commenti spesso ritenuti offensivi, sessisti e misogini, ma è  estremamente popolare tra le donne a livello elettorale nelle Filippine. La figlia Sara Duterte-Carpio, 42 anni, che tuttavia ha preso il suo posto come sindaco di Davao City, è arrivata al primo posto in un recente sondaggio d’opinione che ha chiesto al pubblico di scegliere un candidato preferito da una lista di possibili contendenti alle elezioni del 2022. Altre due donne, la vicepresidente Leni Robredo e la senatrice Grace Poe, erano ipotetiche contendenti.

La figlia di Duterte

La Duterte-Carpio è estremamente popolare a Davao City per aver mostrato lo stesso carattere duro e senza fronzoli di suo padre, che ha gestito la città per due decenni e ha apertamente detto alla polizia di uccidere i criminali se resistono all’arresto. Non è estranea ai doveri presidenziali, poiché in pratica è una first lady a causa del matrimonio annullato di suo padre. Giovedì la Duterte-Carpio ha detto a Reuters di aver informato suo padre che non intende candidarsi: “Non sto facendo il timido né sto facendo un ‘last-minute'”, ha detto la donna “se l’intero Paese non vuole crederci, allora non posso farci niente. Non tutti vogliono essere presidente. Io sono uno di loro”.

Ilaria Paoletti

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta