Il Primato Nazionale mensile in edicola

Nantes, 18 lug – Questa mattina è scoppiato un incendio nella cattedrale di San Pietro e Paolo a Nantes, in Francia. L’allarme dell’incendio è stato dato questa mattina alle 7.44, con i vigili del fuoco che parlavano di “incendio grave” con “fuoco non sotto controllo” ma solo “contrastato”. Fortunatamente dopo ore l’incendio è stato circoscritto, grazie anche all’intervento di 60 pompieri arrivati sul posto. Immagini che hanno immediatamente fatto pensare all’incendio che poco più di un anno fa ha avvolto la cattedrale di Notre Dame. 

Uno dei video dell’incendio pubblicati su Twitter

“Non è stato un fatto fortuito”

 

Gli abitanti di Nantes hanno assistito increduli alla scena, secondo le prime ricostruzioni gli organi potrebbero essere danneggiati. Dalle immagini si vede chiaramente come le fiamme si concentrino nella vetrata centrale tra le due torri. “Non è stato un fatto fortuito”, è stato il commento del procuratore della Repubblica, Pierre Sennes. L’ipotesi dolosa sembra la più accreditata, visto che sono stati individuati tre punti di partenza del fuoco, a livello dell’organo e dall’altra parte della navata. Non è la prima volta che la cattedrale di Nantes viene danneggiata. Dopo un bombardamento del 15 giugno 1944, la chiesa fu inghiottita dalle fiamme il 28 gennaio 1972.

Chiese sotto attacco in Francia

Ancora non sono state formulate ipotesi sull’origine dell’incendio. Certo non si può escludere il dolo, visto anche il gran numero di chiese “sotto attacco” in Francia negli ultimi. Non solo Notre Dame e la cattedrale di Nantes. Incendi dolosi e atti vandalici hanno colpito decine di edifici religiosi, tra cui la cattedrale di Notre Dame a Nimes e  quella di Saint-Alain a Lavaur.

Davide Romano

8 Commenti

  1. E’ dall’ incendio del Grenfell Tower di Londra che non dobbiamo far finta di niente!! Spero di sbagliarmi, ma poiché l’ incendio è la cosa più facile da procurare, sospetto che non se ne parli per paura, ma si è sotto attacco anche così!!

Commenta