Il Primato Nazionale mensile in edicola
jammeh
Il presidente del Gambia, Jammeh

Banjul, 19 gen – La situazione in Gambia sembra precipitare nelle ultime ore: truppe di Senegal congiuntamente a quelle della Nigeria sotto l’egida dell’Ecowas, l’organizzazione degli stati dell’Africa Occidentale, si stanno ammassando lungo il confine con lo Stato retto dal satrapo Yahya Jammeh. A scatenare il casus belli sarebbe la volontà di Jammeh, che regge le sorti del Gambia dal 1994, di non adeguarsi al risultato elettorale dello scorso dicembre che ha visto vincere il suo rivale, Adama Barrow. Il termine ufficiale per la presidenza di Jammeh sarebbe dovuto essere ieri, mercoledì 18, ma il dittatore ha emanato lo stato di emergenza di 90 giorni per prolungare la sua presidenza accusando presunti brogli elettorali.
Secondo quanto riportato dall’Associated Press il presidente in queste ore sarebbe asserragliato all’interno del palazzo presidenziale protetto da qualche dozzina di soldati a lui fedeli, a quanto sembra infatti l’esercito del Gambia non appoggia la decisione presa da Jammeth. Sempre secondo l’agenzia stampa americana in questo momento alcune “truppe regionali” avrebbero varcato i confini gambiani senza incontrare alcuna resistenza. Il Senegal oggi pomeriggio, ora di New York,  presenterà al Consiglio di Sicurezza dell’Onu una risoluzione che vedrà probabilmente la discussione di un intervento armato, intervento che, se effettuato dall’Ecowas, non avrebbe comunque bisogno di alcun tipo di appoggio dell’Onu. L’ultimatum dell’Ecowas scadrà nella mezzanotte di oggi, ora di Banjul, l’una del mattino in Italia.
Il Gambia, Stato interamente racchiuso nel Senegal, non ha particolari risorse minerarie o energetiche, e la sua produzione si limita ad argille, lateriti, sabbie di silicio e zirconi. Il Paese non produce petrolio e dipende totalmente dalle importazioni sebbene alcune società petrolifere abbiano in corso dei permessi di ricerca offshore (fonte USGS).



Paolo Mauri 

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

  1. ma tutto questo è assurdo !

    non gli avete detto a questo Jammel che tal Roberto Saviano lo ha proposto come papabile a sindaco di tante città d’Italia del Sud ?

    Jammel ! lascia perdere il Gambia ! Napoli ti aspetta !

    magari puoi nominare Roberto Saviano come consulente a “fotocopiatori e scanner”

    PS già che ci sei, vieni assieme a Boko Haram,attuale DITTATORE della Nigeria (cit. Saverio Tommasi)

Commenta