Roma, 22 nov – “Quasi tutti i tedeschi alla fine dell’inverno saranno vaccinati, guariti o morti”. E’ la dichiarazione choc del ministro della Salute, Jens Spahn, che sta generando una ridda di polemiche social in Germania. “Con la variante Delta è molto probabile – ha specificato Spahn durante una conferenza stampa a Berlino – che le persone non vaccinate con grande probabilità contrarranno il Covid”.



Mentre il presidente della Camera dei medici, Erik Bodendieck, rincara la dose relativamente alla grave situazione sanitaria in Sassonia. “Se la situazione non cambia, bisognerà pensare a decidere chi debba essere trattato e chi no. Si dovrà attuare il triage e di questo parleremo questa settimana con le mie colleghe e i miei colleghi negli ospedali”, ha dichiarato Bodendieck.

Germania, un ministro tra frasi choc e vaccini per bambini 

Il ministro della Salute tedesco ha poi annunciato che dal 20 dicembre in Germania saranno disponibili 2,4 milioni di dosi di vaccino Biontech-Pfizer per bambini di età compresa fra i 5 e i 11 anni. Lo stesso Spahn ha inoltre puntualizzato che l’Ema dovrebbe approvare in settimana i vaccini per questa fascia di età, prevedendo però un dosaggio diverso rispetto a quello somministrato alle persone adulte.

“Mi aspetto che un’indicazione per i bambini arriverà soltanto l’anno prossimo, e prima ci sarà quella per chi è affetto da patologie gravi e croniche”, ha dichiarato il presidente dell’associazione pediatri, Jakob Maske, mostrandosi più cauto del ministro della Salute. “I numeri del contagio crescono anche nell’infanzia, e con questo anche la pressione per fare qualcosa contro. Tuttavia la politica non dovrebbe esercitare di nuovo pressione sui genitori”, ha precisato Maske. Intanto in Germania la quota di vaccinati con due dosi è piuttosto bassa: 68% della popolazione.

“La pandemia dei non vaccinati”

Ma il ministro Spahn non è nuovo a dichiarazioni fortemente discusse. Qualche settimana fa parlò esplicitamente di “pandemia dei non vaccinati”, aggiungendo che voler archiviare lo stato di emergenza pandemico “non vuol dire affatto che la pandemia sia finita”. E che anzi “la quarta ondata è qui con piena forza. Viviamo una pandemia dei non vaccinati ed è massiccia, con numeri di contagio in aumento”, disse il ministro della Salute tedesco.

Alessandro Della Guglia

La tua mail per essere sempre aggiornato

5 Commenti

  1. Un genio non c’è che dire… Ma di geni così ne abbiamo davvero bisogno? Un Ministero di meno e cominciamo a stare comunque, in qualche modo, meglio.

Commenta