Il Primato Nazionale mensile in edicola
13718566_1149824488413038_5107900631007077144_n
La polizia immobilizza l’aggressore di Reutlingen

Reutlingen, 24 lug – Un immigrato siriano ha ucciso una donna e ferito due passanti a colpi di machete nella città di Reutlingen, a sud di Stoccarda. Il ventunenne, richiedente asilo e già noto alle forze dell’ordine tedesche per altri episodi di violenza, è stato arrestato dalla polizia nei pressi Listplatz, vicino il negozio di kebab dove lavorava la donna rimasta senza vita in seguito all’aggressione.  La donna uccisa, riferisce la Bild, era incinta.

Un testimone ha raccontato alla Bild, una delle maggiori testate tedesche, di avere visto l’uomo mentre, brandendo il machete, rincorreva una pattuglia della polizia. A quel punto sarebbe intervenuto un cittadino che, investendo l’immigrato con la sua Bmw, avrebbe permesso agli agenti di immobilizzare e arrestare l’immigrato.

«L’omicida – riferiscono le forze dell’ordine – ha agito da solo, così crediamo che gli abitanti di Reutlingen e dei dintorni non corrano alcun pericolo» ma nella cittadina tedesca non sono mancate le scene di panico. Solo pochi giorni fa, sempre nel sud della Germania, un cittadino di origine iraniana ha ucciso nove persone a Monaco e prima ancora, a Wurzburg, un afghano aveva ferito quattro persone a colpi di ascia.

Armando Haller

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta