Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 14 nov – Il Ghana è una delle nazioni africane che è cresciuta di più negli ultimi anni grazie a politiche che hanno puntato su agricoltura e industria. Per quanto riguarda il settore primario il governo ha varato Planting for food and jobs, piano avente lo scopo di raggiungere l’autosufficienza alimentare e creare posti di lavoro, mentre la politica One district one factory ha lo scopo di creare almeno un’industria in uno dei 216 distretti del paese che possa trasformare le materie prime in prodotti al alto valore aggiunto. Queste politiche hanno avuto un certo successo ma ora il governo vuole andare oltre e per accelerare il suo sviluppo punta sulla finanza e sul digitale.

Il Ghana centro finanziario regionale

Per quanto riguarda la finanza il governo vuole fare del Ghana un centro regionale per i servizi finanziari, così che nel Ghana Stock Exchange (GSE) non vengano quotate solo società locali ma anche di altre nazioni dell’area,  facendo della Borsa di Accra un volano per lo sviluppo del Paese.
Per raggiungere questo obiettivo GSE ha iniziato a collaborare con il London Stock Exchange in modo da poter rafforzare la sua posizione come mercato finanziario di riferimento dell’Africa occidentale. Il governo ghanese vede importanti opportunità di crescita con la creazione del area di libero scambio del continente africano che vedrà la luce nel 2021.

Un hub della digitalizzazione

La decisione di puntare sui servizi finanziari è notevole ma non e’ l’unico obiettivo del governo, il quale punta anche a fare del Ghana un hub della digitalizzazione dell’Africa occidentale. A tale proposito sono degni di nota la creazione di una app per pagare le bollette dell’energia elettrica, l’uso di droni per distribuire medicine in zone inaccessibili, l’introduzione di soluzioni digitali per accelerare i tempi di scarico e carico delle merci, la digitalizzazione della motorizzazione al fine di ridurre le opportunità di corruzione, l’introduzione di una carta d’identità per tutti i residenti e di una piattaforma digitale per fornire servizi bancari ai cittadini.
Giuseppe De Santis

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta