Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 17 ago – Quando si parla di produzioni minerarie del Ghana, la prima cosa che viene in mente sono i suoi giacimenti di oro. Questo non deve sorprendere, visto che il Paese è il più grande produttore di questo minerale prezioso di tutto il continente nero. Superando anche il Sudafrica. Di recente, però, nella parte centrale della nazione sono stati scoperti importanti giacimenti di litio. Adesso il Ghana sta così per diventare il primo produttore dell’Africa occidentale di questo importante minerale. Il quale viene usato non solo per le batterie delle auto elettriche, ma anche come componente per produrre vetro resistente al calore e addirittura come additivo per l’acciaio.



Tanto litio nel futuro del Ghana

Due società minerarie, la IronRidge Resources e la Piedmont Lithium, hanno deciso di collaborare per iniziare a estrarre al più presto litio in Ghana dall’Ewoyya Lithium Project. La collaborazione con la Piedmont Lithium è importante perchè questa collabora con i produttori americani di automobili. Per tale motivo il litio estratto potrà essere venduto senza problemi, riducendo i rischi finanziari legati a questo progetto. Come in altre parti del mondo, anche negli Stati Uniti la domanda di litio è elevata. A trainarla è soprattutto il suo utilizzo intensivo nell’industria dell’auto elettrica.

Black Brain

Leggi anche: L’irresistibile sviluppo del Ghana: entro il 2023 sarà l’ottava economia africana

Un altro fattore che favorisce questo progetto è che, a differenza di altri siti, la miniera di Ewoyya può beneficiare dell’accesso ad una non indifferente rete infrastrutturale. La zona è infatti servita da una rete elettrica affidabile, da un’autostrada situata a meno di un chilometro di distanza e alla possibilità di accedere in meno di due ore al porto atlantico di Takoradi.

Giuseppe De Santis

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta