Il Primato Nazionale mensile in edicola

Washington, 15 feb – “Non comprate smartphone cinesi”, sono una minaccia per la sicurezza nazionale. Sono stati chiari i vertici dell’intelligence americana, NSA, FBI, CIA e DIA, i quali ritengono che accogliere una società cinese nella rete americana potrebbe aumentare i rischi connessi ad attività di spionaggio. La dichiarazione è stata pronunciata nell’ambito di una udienza svoltasi presso la commissione Intelligence del Senato degli Stati Uniti.
In poche parole, l’intelligence americana teme che i dispositivi cinesi possano agire come cavalli di troia per i servizi segreti di Pechino, per via dei legami che le aziende hanno con il governo centrale cinese. I brand finiti nel mirino sono Huawei e ZTE, nei confronti dei quali i cittadini americani sono stati invitati a non acquistare i prodotti. Non si tratta di un vero e proprio divieto, ma un appello al boicottaggio, che tuttavia è destinato ad avere importanti ripercussioni sul mercato della tecnologia.
Ma soprattutto l’affermazione dei vertici dell’intelligence suona come una dichiarazione di guerra fredda digitale, specialmente se si tiene conto che già la scorsa settimana anche i due senatori repubblicani Tom Cotton e Marco Rubio hanno proposto un disegno di legge analogo, che impedirebbe al governo Usa l’acquisto o il leasing di apparecchiature di telecomunicazioni prodotte da Huawei e Zte.
Dalla Cina i due colossi della tecnologia si difendono e rilanciano le accuse, affermando che loro non costituiscono un pericolo maggiore rispetto ad altre aziende produttrici e che gli Stati Uniti stanno cercando di inibire il loro business. Da Huawei fanno sapere che la compagnia “opera in 170 Paesi dove c’è un rapporto di fiducia con governi e clienti. Non costituiamo per la cybersecurity un rischio maggiore rispetto ad altre aziende. Non ci è mai stato chiesto di fornire accesso alla nostra tecnologia, di fornire dati o informazioni su qualsiasi cittadino, su un’organizzazione, su un governo o su un’agenzia”.
Anna Pedri



Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

4 Commenti

  1. …gli amerikani giocano sporco e in modo infantile…neanche uno straccio di prova per suffragare tali affermazioni….Va bene la ”guerra” commerciale, ma qui si cade nel burlesco….

Commenta