Londra, 11 gen  – La campagna di vaccinazione contro il coronavirus della Gran Bretagna precipita ancora più caos oggi dopo che diversi i medici hanno confessato di dover buttare via le dosi  perché molti pazienti non si presentano all’appuntamento.



Vaccino, in Gran Bretagna è caos

Nel frattempo, i pazienti anziani sono stati costretti a fare la fila all’aperto al freddo gelido per avere il vaccino perché i sistemi informatici del Servizio sanitario inglese continuano a bloccarsi.  Un ospedale di Londra ha dovuto smaltire dosi di vaccini anti Covid perché le persone non si presentano ai loro appuntamenti, con il personale che, secondo quanto riferito, telefona ad amici e familiari per dirgli di sostituirli e consumare le scorte rimanenti, che durano solo ore fuori dal congelatore.

La campagna vaccinale

Oggi sono stati aperti sette enormi centri di vaccinazione di massa, a Newcastle, Manchester, Birmingham, Stevenage, Bristol, Surrey e Newham nel centro di Londra. Ci sono almeno altri 1.000 siti in tutta la Gran Bretagna che distribuiscono vaccini fatti da Pfizer e AstraZeneca, con il governo che mira a vaccinare 13,9 milioni di persone più a rischio del paese entro la metà di febbraio.

La confessione dell’infermiera di Londra

Un’infermiera di un ospedale di West London, che ha parlato a condizione di rimanere anonima con un giornalista del Daily Mail, ha detto che poiché le dosi del vaccino devono essere preparate velocemente in modo che i medici possano iniettarle rapidamente ai pazienti, molte dosi sono pronte per l’uso ma poi rimangono inutilizzate perché le persone non si presentano e devono essere o gettati via o dati a qualcun altro a caso. L’infermiera ha detto: “Sta succedendo in tutta Londra, e probabilmente in tutta la Gran Bretagna. Giovedì sera abbiamo avuto qualcosa come 45 persone che avevano prenotato il vaccino ma non si sono presentate e non hanno informato in anticipo né noi né il loro medico di famiglia”.

I numeri della vaccinazione

Il governo non sta ancora pubblicando i dati che rivelano quante persone stanno rifiutando o non hanno partecipato agli appuntamenti per ottenere il vaccino. I dati settimanali mostrano che 1,3 milioni di persone erano state vaccinate giovedì scorso, 7 gennaio, e gli aggiornamenti giornalieri dovrebbero iniziare oggi.

Ilaria Paoletti

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta