Roma, 25 nov – Brutta faccenda per il nuovo mondo commerciale dell’hip hop e della trap commerciale. Il tribunale di Pechino ha condannato il cantante e attore 32enne, Kris Wu, per aver violentato tre donne e aver radunato una folla per partecipare a un’orgia. Nato in Cina ma di nazionalità canadese, Wu è diventato famoso come frontman della boyband K-pop EXO negli anni 2010. Successivamente è diventato una delle più grandi celebrità cinesi dopo aver intrapreso una carriera da solista come cantante, attore, modello e giudice di spettacoli di varietà. Ora però, Kris Wu ha incontrato il verdetto di ben altri giudici, quelli dell’implacabile tribunale comunista cinese.

24 vittime denunciano stupri e orge

La giovane popstar asiatica era stata arrestata lo scorso anno in seguito alle accuse di stupro mosse da una studente, prima che ben altre 24 vittime iniziassero a testimoniare contro di lui. Il tribunale ha dichiarato che Kris Wu sarà espulso dal territorio cinese, anche se, in Cina, di solito le espulsioni avvengono dopo che le condanne sono state scontate. Il tribunale distrettuale di Chaoyang di Pechino ha dichiarato che Wu deve infatti prima scontare 11 anni e sei mesi per aver violentato tre donne. I fatti erano avvenuti a casa della popstar nel 2020 “quando erano ubriache, non in grado di intendere e di volere, e non erano in grado di resistere”.

L’idolo delle ragazzine condannato per stupro di ragazze

Kris Wu ha anche ricevuto una condanna a un anno e 10 mesi per “aver radunato persone al fine di commettere adulterio”. La prima ad accusare la popstar è stata la studentessa Du Meizhu, che l’anno scorso ha postato sui social di aver conosciuto Wu due anni prima, quando era ancora minorenne e aveva 17 anni. La giovane ha detto di essere stata invitata a una festa a casa sua, dove è stata costretta a bere alcolici e si è svegliata nel suo letto il giorno successivo. Il cantante idolo delle teenager ha negato le affermazioni della ragazza ma, successivamente, almeno altre 24 vittime lo hanno accusato di comportamento predatorio. È stato accusato di aver invitato donne a feste di karaoke alimentate dall’alcol. Ora la popstar rischia anche una multa per evasione fiscale di 600 milioni di yuan (all’incirca 60 milioni di euro). Grandi marchi di abbigliamento come Louis Vuitton, Bulgari, L’Oreal Men e Porsche, negli ultimi mesi hanno sospeso la collaborazione di sponsor con Kris Wu.

Andrea Bonazza

Ti è piaciuto l’articolo?
Ogni riga che scriviamo è frutto dell’impegno e della passione di una testata che non ha né padrini né padroni.
Il Primato Nazionale è infatti una voce libera e indipendente. Ma libertà e indipendenza hanno un costo.
Aiutaci a proseguire il nostro lavoro attraverso un abbonamento o una donazione.

 

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta