Roma, 6 set — Continua la saga dei «marxisti con il rolex», che vede nella bufera leader e fondatori di Black lives matter per essersi appropriati del denaro del movimento utilizzandolo per scopi decisamente personali. In principio fu lo scandalo delle lussuosissime ville milionarie (locate in quartieri a maggioranza rigorosamente bianca) acquistate dalla cofondatrice Patrisse Khan-Cullors e dalla moglie — capo di Blm Toronto — Janaya Khan. Poi arrivarono le accuse, sempre nei confronti della Cullors, di aver messo le mani sui fondi di beneficenza del movimento per pagare ingenti somme a parenti e amici vari per servizi di «consulenza», e per noleggiare un jet privato.

Il leader Black lives matter e quei dieci milioni “spariti”

Ora tocca al nuovo leader dell’organizzazione, Shalomyah Bowers, accusato di aver sottratto più di 10 milioni di dollari di donazioni per pagare la sua società di consulenza. Bowers ha respinto però le accuse, sostenendo, come riporta il NYPost, che si tratti di una manovra di potere portata avanti da altri attivisti nel tentativo di strappargli di mano il controllo del movimento. Bowers, che ad aprile è diventato capo della Black lives matter global network foundation, è accusato di aver dirottato i fondi Blm verso la sua società di consulenza, la Bowers, e di aver stornato denaro da un nuovo gruppo chiamato Black lives matter grassroots, Inc., lanciato appena tre mesi fa. Grassroots è stato fondato in California a maggio da Walter Mosley, l’avvocato che ha redatto la causa contro Bowers.

L’accusa

«Il signor Bowers», punta il dito Blm Grassroots nella causa intentata giovedì alla Corte Superiore di Los Angeles, «ha continuato a tradire la fiducia del pubblico violando i suoi doveri fiduciari. Invece di utilizzare le donazioni per gli scopi previsti, il signor Bowers ha dirottato questi fondi alle proprie casse e ha intenzionalmente adottato misure per impedire che quelle stesse risorse venissero utilizzate da Blm». La BLM Global network foundation ha pagato alla società di consulenza Bowers 2.167.894 dollari nel 2021, secondo i dati fiscali federali.

Un fiume di denaro

Lo scorso febbraio, Blm ha dichiarato all’AP di aver raccolto 90 milioni di dollari nel 2020, con 21,7 milioni di dollari impegnati per concedere finanziamenti e aiutare 30 gruppi di attivisti in tutto il Paese. Secondo il rapporto AP, i leader di Black Lives Matter non avrebbero però specificato quanti soldi avrebbero incassato dai «grandi donatori».

Cristina Gauri

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

Commenta