letter-of-loyalty-4 (1)

Damasco, 25 nov – Grazie all’iniziativa dell’associazione di volontari “National Unity Gathering”, una lettera lunga 10 km per dimostrare fedeltà alla patria e al legittimo governo di Bashar al-Assad è giunta ieri sulle coste della provincia di Tartus, in Siria. Questa lettera, al cui centro è rappresentata la bandiera siriana e ai cui lati vengono lasciate le sottoscrizioni e i commenti di migliaia di siriani, ha fatto tappa negli ultimi mesi nelle più importanti zone del paese: da Lattakia a Daraa a Sweida fino ad arrivare a Damasco dove un km della lettera è stato totalmente dedicato agli studenti dell’Università (Facoltà di Ingegneria meccanica ed elettronica).

Oltre all’importante dichiarazione di fedeltà alla patria sovrana, la lettera presenta una petizione indirizzata agli organismi giuridici internazionali affinché vengano abrogate le ingiuste sanzioni economiche imposte alla Siria. La lettera riporta infine una richiesta per bloccare le ingerenze estere negli affari interni siriani e un resoconto di tutti gli attori del terribile eccidio che sta avvenendo nel paese.letter-of-loyalty-2

Durante la giornata di ieri, presso il Teatro di Tartus, 1500 persone hanno partecipato all’evento, sottolineando la loro vicinanza al presidente Assad nella difesa della patria contro il terrorismo internazionale. Per terminare la sottoscrizione, mancano poco meno di 4 km.

Questo è sicuramente un forte atto dimostrativo della solidarietà che il popolo siriano e, nello specifico, i suoi giovani, nutrono nei confronti della propria nazione. Una risposta forte, lunga 10 km, per chi ancora si ostina a chiamare “dittatore” Bashar al-Assad.

Ada Oppedisano

Commenti

commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here