aereo russo pilota
Operazione congiunta russo-siriana: tratto in salvo il pilota del Su-24 abbattuto dai turchi

Damasco, 25 nov – Forze russe e siriane, in un’operazione di soccorso congiunta, hanno tratto in salvo il secondo pilota del caccia Sukhoi Su-24 abbattuto ieri in Siria dalla contraerea turca.

L’operazione è durata quasi 12 ore – terminando alle 5 italiane – in territorio ostile, essendo la zona presidiata dalle milizie turcomanne. Una vera e propria incursione dietro le linee nemiche per salvare l’aviatore sopravvissuto al lancio d’emergenza con il paracadute.

“L’operazione di soccorso si è conclusa con successo. Il pilota è stato portato sano e salvo a una nostra base”, ha spiegato il ministro della Difesa di Mosca, Sergei Shoigu, citato da Russia Today. Un cronista della testata ha avuto occasione di incontrarlo a colazione e riferisce che “sembra stare bene e i dottori hanno detto che la sua salute è fuori pericolo”.

Giorgio Nigra

Vuoi rimanere aggiornato su tutte le novità del Primato Nazionale?
Iscriviti alla nostra newsletter.

Anche noi odiamo lo spam.
Ti potrai disiscrivere in qualsiasi momento.

Commenti

commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here