Tripoli, 26 mag – La Libia è di nuovo nel caos, ammesso che qualcuno davvero pensasse che la situazione fosse sotto il controllo del governo di Tripoli imposto a livello internazionale. Le milizie dei “ribelli di Tripoli” e della “Brigata 301” hanno infatti annunciato all’alba di aver circondato tutte le sedi del governo di accordo nazionale di Tripoli, controllate in precedenza dalla Guardia presidenziale.
Il ministero dell’Interno di Tripoli assicura al contrario, tipiche affermazioni e conseguenti smentite dei territori realmente fuori controllo, che le sue Guardie sono ancora attive e che si occupano della sicurezza delle sedi delle istituzioni. Secondo alcuni media, tra cui Sky News, le milizie ribelli avrebbero preso il controllo anche della tv ufficiale libica.
Gli insorti sembrano vicini al generale Khalifa Haftar, innanzitutto tutto tra questi vi sarebbe la potente milizia di Misurata ‘Katjiba Halbous‘, che da quando è stata integrata nell’esercito libico ha preso il nome di Brigata 301. Ci sarebbe poi la Brigata Halbous, composta soprattutto da soldati di Misurata, dotata di 400 carri armati e artiglieria contraerea.

1 commento

  1. …ad avere un governo forte, con un rappresentante della nazione Italia degno di tal definizione, ora sarebbe un’occasione ottima per un intervento militare dell’Italia, a difesa del popolo libico civile, contro la marmaglia e a difesa dei nostri interessi legati agli interessi libici..

Commenta