Roma, 11 ott – Enorme incendio a Los Angeles. Il nord della città californiana è avvolto dalle fiamme che si stanno oltretutto propagando velocemente a causa dei forti venti. Le autorità hanno per questo disposto l’evacuazione immediata di 100mila persone, tutte residenti nell’area metropolitana. L’incendio è stato denominato “Saddlebridge” ed è cominciato questa notte quando un camion della spazzatura ha riversato rifiuti in fiamme tra la vegetazione.

Stando alle prime ricostruzioni sarebbe proprio questa la causa del rogo. Decine di abitazioni sono già andate distrutte e stando a quanto riferito dalle autorità californiana vi sarebbe un morto, a causa probabilmente di un infarto L’area interessata è di circa 2mila ettari e ospita 12mila case.

Lo spaventoso incendio di oggi ne ricorda tristemente un altro avvenuto lo scorso anno, denominato Camp Fire, che mandò in fumo più di  50mila ettari di terreno. In quel caso i morti furono 50 e le fiamme raggiunsero anche la zona di Beverly Hills, distruggendo numerose ville.

Alessandro Della Guglia

Commenta