Roma, 25 feb – Come molti altri Paesi africani, anche la Tanzania ha importanti depositi di minerali e il governo vuole fare di tutto per trarre beneficio dall’estrazione di queste materie prime. Nel 2014 il settore minerario rappresentava il 4,3% del Pil, ma questa quota è salita al 6,9% nel 2021 e per il 2025 il governo vuole portarla al 10%.

Per tale motivo le autorità di Dodoma stanno incentivando le società minerarie a investire nel Paese e fino ad ora sono state quattro le grandi aziende che hanno siglato accordi col governo: la Faru Graphite Corporation, la Petra Diamonds Ltd, la Nyati Mineral Sands Ltd e la Sotta Mining Corporation. Il governo ha già dato a queste compagnie tutti i permessi per iniziare a investire e spera che dallo sfruttamento di queste materie prime possa guadagnare 1,2 miliardi di dollari all’anno sotto forma di tasse e diritti di sfruttamento. Per massimizzare le entrate ha anche aumentato la quota che possiede in ogni progetto minerario.

Minerali, gli ambiziosi progetti della Tanzania

Ovviamente estrarre i minerali non è sufficiente se poi la loro lavorazione avviene al di fuori della Tanzania. Per questo il governo non solo ha vietato l’esportazione di minerali non lavorati, ma punta adesso a creare valore tramite la raffinazione, promuovendo l’uso della idrometallurgia, un processo che usa soluzioni acquose per recuperare metalli dai depositi minerari.

Un esempio di questo piano è l’accordo che Dodoma ha siglato con il colosso minerario BHP per estrarre nichel dai depositi di solfuro, così da avere maggiori guadagni. Un altro progetto è poi in cantiere per cobalto e rame, due metalli molto richiesti per produrre auto e batterie elettriche.

Giuseppe De Santis

Ti è piaciuto l’articolo?
Ogni riga che scriviamo è frutto dell’impegno e della passione di una testata che non ha né padrini né padroni.
Il Primato Nazionale è infatti una voce libera e indipendente. Ma libertà e indipendenza hanno un costo.
Aiutaci a proseguire il nostro lavoro attraverso un abbonamento o una donazione.

 

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

Commenta