Il Primato Nazionale mensile in edicola

New York, 9 ago — Si chiama Filastine Srour ed è la prima donna di origine mediorientale — palestinese, per la precisione — ad essere promossa a capitano nel dipartimento di polizia di New York.



Srour, 38 anni, è nata nel Bronx e ha conseguito una laurea in Criminologia e un master in Psicologia forense. I genitori del neo capitano sono originari del villaggio di Beit Nuba, in Palestina. Alle loro spalle un passato difficile, vissuto nel campo profughi di Qalandia, vicino a Gerusalemme, in fuga dal genocidio provocato dai primi sionisti israeliani nel 1948.

La bandiera palestinese issata a New York

«Congratulazioni al nostro orgoglioso membro, Filastine Srour, per aver fatto la storia, oggi», ha annunciato il Nypd Muslim officers society. «È la prima donna americana e musulmana, di discendenza palestinese, a raggiungere il grado di capitano della polizia di New York. Sei un grande esempio e un modello per tutte le ragazze del mondo!». Ed era palestinese la bandiera issata da Srour durante la cerimonia di promozione: un altra prima volta nella storia della polizia di New York.

Un’infanzia passata a sognare il corpo di polizia

Il sogno di diventare un’agente di polizia nasce durante l’infanzia, nel problematico distretto del Bronx: testimone di criminalità, droga e tensioni razziali, la piccola Srour iniziava a sognare di unirsi alle forze dell’ordine per contrastare il crimine. Diventerà agente a 21 anni. Dopo una lunga carriera in pattuglia, arriva la promozione a comandande della squadra. Fino alla promozione a capitano del dipartimento di polizia.

Srour, secondo alcuni gruppi di attivisti locali, ha svolto un ruolo determinante nella promozione della questione palestinese a New York. La sua dedizione alla lotta contro la criminalità e al miglioramento della vita dei newyorkesi la porterà senza dubbio a compiere grandi imprese», scrive Nypd Middle Est & Turkic Society in post condiviso su Facebook. E Nypd Muslim Officers Society aggiunge: «Sei un grande esempio e un modello per tutte le ragazze del mondo».

Cristina Gauri

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta