Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 7 dic – I monoliti sono ormai i nuovi agroglifi, meglio noti come cerchi nel grano. Compaiono dal nulla nei luoghi più disparati del pianeta, ma ancora nessuno è riuscito a capire chi accidenti li realizza e li colloca in quei luoghi. Di conseguenza le ipotesi sulla “mano” aliena si sprecano e, inutile girarci attorno, sono senz’altro la congetture più astruse ma al contempo affascinanti.



Monoliti ovunque

Tutto è nato con la prima “apparizione” nel deserto dello Utah, negli Stati Uniti, dove un pilota di elicottero a fine novembre avvistò una curiosa installazione metallica pressoché identica a quella del film 2001: Odissea nello spazio. Dallo Utah però l’enorme oggetto misteriosamente apparso dal nulla è altrettanto misteriosamente scomparso. In compenso ne è stato trovato un altro in California e appena due settimane dopo ne è spuntato uno nel nord della Romania, a migliaia di chilometri di distanza da quello rinvenuto nello Stato americano. Qualcuno avrà quindi deciso di emulare il primo “burlone”? Possibile, ma due giorni fa eccone comparire, in Olanda.

Black Brain

Ultima apparizione: sull’isola di Wight

Effetto domino assicurato, perché oggi ne è saltato fuori un altro ancora, questa volta sull’isola di Wight, in Inghilterra. Come riportato dalla Bbc una struttura scintillante e con una superficie riflettente è stata infatti trovata sulla spiaggia di Compton Beach. Il monolite in questione è alto più di due metri e largo circa 60 centimetri.

La Bbc ha intervistato la donna che l’ha scoperto, Alexia Alexia Fishwick, che si è detta del tutto “sbalordita”. “Molte persone ci sono passate davanti e l’hanno ignorato, è incredibilmente grazioso”, ha dichiarato la donna.

Artisti anonimi

Nel frattempo un collettivo anonimo, “The Most Famous Artist”, ha affermato di aver realizzato i monoliti ritrovati nello Utah e in California, pubblicando su Instagram un’immagine dell’installazione rimossa dallo Utah con tanto di prezzo per chi fosse intenzionato ad acquistarla: 45mila dollari. Mossa pubblicitaria o davvero sono stati loro a realizzare l’installazione? Non è chiaro, ma quel che è certo è che dal monolite ritrovato sull’isola di Wight il collettivo anonimo ha preso le distanze: “A questo punto i monoliti sono fuori dal nostro controllo. Buona fortuna a tutti gli alieni che lavorano duramente in tutto il mondo per propagare il mito“. Ironia a parte, il mistero si infittisce.

Eugenio Palazzini

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

3 Commenti

    • Si nel giardino di casa mia.
      Ma non c’è stato neppure il tempo di fotografarlo perché e subito scomparso.

  1. Cominciamo a tirare qualche linea sulla mappa della terra, come con La Settimana Enigmistica. Comunque ci resterà un passatempo…

Commenta