Il Primato Nazionale mensile in edicola

stuprata da un brancoParigi, 16 set – I media parlano di una “violenza selvaggia”. È quella che ha dovuto subire una ragazza, appena maggiorenne, stuprata la notte fra domenica e lunedì in pieno centro, a Parigi. A compiere l’orrenda violenza, una banda di algerini, tre dei quali sono già stati arrestati. Lo stupro di gruppo è avvenuto in uno dei parchi più centrali di Parigi, i giardini di Champs de Mars. La ragazza, che aveva prpblemi a casa ed era stata cacciata dalla madre a Savigny-le-Temple, non lontano da Parigi, si era recata a un appuntamento con un ragazzo conosciuto sui social. Ad attendere la vittima c’erano però altre due persone, in tutto tre, che avevano organizzato e premeditato tutto. Alcuni di loro erano pregiudicati.



Secondo Le Parisien, i tre sospettati hanno 17 anni e sono di nazionalità algerina. La trappola per la giovane era premeditata, tant’è che il luogo della violenza era stato accuratamente preparato. Lo stupro è stato violentissimo, tant’è che la ragazza è stata trovata seminuda e catatonica: era stata anche picchiata e imbavagliata. Solo l’intervento di una coppia canadese intenta a fare jogging nella zona ha interrotto la violenza. Quando la polizia ha rintracciato i tre ragazzi, stavano per varcare il confine e andare in Germania. Qui, magari, si sarebbero spacciati per poveri profughi in fuga dalla guerra…

Roberto Derta

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

4 Commenti

    • Almeno sino a quando la maggioranza delle Donne Europee, più giovani e meno giovani, avranno imparato a proprie spese (e sulla loro pelle, purtroppo per loro) che il “selvaggio” non è affatto “buono”, ma è anzi una belva assanata di carne femminile; e che la pubblicità mondialista-globalista-buonista che le bombarda e le rintrona spingendole in ogni momento a fidarsi ciecamente di questi esseri immondi, è una enorme caz*ata, una montatura gigantesca che ha soltanto lo scopo di forzarle ad un meticciato assolutamente innaturale (almeno nelle proporzioni in cui è loro imposto) e che non ha assolutamente precedenti nella nostra storia. Le Donne, Italiane ed Europee, sono purtroppo vittime di questa propaganda assurda, abbietta, ma anche della loro stessa credulità e della loro sostanziale debolezza interiore.

      Non posso esprimerle, a parole, la rabbia sorda che provo.

      • le donne italiane ed europee sono viziate dalle lusinghe del femminismo e non si rendono nemmeno conto dei fenomeni che stanno avendo luogo. dopo i fatti di colonia, sul web era tutto un susseguirsi di donne indignate con la destra, perchè in fondo “anche molti europei stuprano” e ” non abbiamo diritto di difendere le nostre done perchè la donna non è proprietà i nessuno”. Il futuro dell’Europa è condannato da questo atteggiamento

Commenta