Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 9 apr – Il trionfo elettorale di Viktor Orbàn in Ungheria preoccupa i democratici e progressisti di casa nostra. Il premier al suo terzo mandato incarna quel tipo di difensore della Patria considerato davvero pericoloso per chi ritiene che i confini nazionali siano un concetto vetusto, “out”, da sfigati.
È il caso del direttore del Tg della 7, Enrico Mentana, che su Facebook esprime sincera preoccupazione: “Un’ombra molto scura si allunga sull’Europa da Budapest: il partito Fidesz del premier Orban avrebbe stravinto le elezioni ungheresi. Si parla di 134 seggi sui 199 del parlamento, oltre la barra dei due terzi, con la possibilità di far passare ogni tipo di legge, comprese le modifiche alla costituzione”.
Evidentemente, la possibilità di emendare la Carta costituzionale è prerogativa esclusiva di politici di sinistra. Si vede che a Chicco Mentana fa paura qualcuno che vinca democraticamente e governi nel rispetto del mandato elettorale, a meno che non si tratti di Macron. In effetti, quando l’uomo dei Rothschild ha sbancato l’Eliseo, Mentana si è subito schierato dalla parte della democrazia ricordando a tutti che se uno vince governa.
Stavolta invece Orban getta un’ombra oscura su tutta l’Europa.
Siamo alle solite: due pesi e due misure. Fintanto che certi maitre à penser nostrani continueranno ad avere credito, per l’italiano poco informato i cattivi saranno sempre quelli che difendono la Patria, fanno gli interessi della nazione, non sottostanno al giogo dell’euro o della Ue. Per l’italiano assuefatto dal buonismo che imperversa nei salotti, in tv e sui giornali progressisti, Orban è il male, perché non vuole accogliere gli immigrati o farsi islamizzare.
Fintanto che gli italiani resteranno ignoranti, i Mentana avranno successo.
Adolfo Spezzaferro



Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

4 Commenti

  1. Grande vittoria quella di Orban, ma come viene adombrato anche nel finale dell’articolo, GRANDE POPOLO quello ungherese!

Commenta