Il Primato Nazionale mensile in edicola

Mosca, 7 mag – Vladimir Putin ha giurato per la quarta volta da presidente della Russia, insediandosi oggi ufficialmente al Cremlino. Nel corso di una cerimonia nella Sala di Sant’Andrea del Grande Palazzo nel centro di Mosca, dopo il giuramento che come da protocollo è avvenuto con la mano destra sulla Costituzione, sono risuonate le note dell’inno nazionale, cantato in coro da tutti i presenti. Ritengo un mio dovere nonché la missione della mia vita fare tutto il possibile per la Russia, per il suo presente e per il suo futuro”, ha detto il presidente russo appena rieletto.
Putin, 65 anni, se consideriamo sia gli incarichi da presidente che da premier è al potere in Russia dal 31 dicembre 1999 e ha vinto le presidenziali dello scorso marzo con la cifra record pari ad oltre il 76% dei voti. Con questo mandato arriverà, salvo sorprese, dritto fino al 2024. Per rimarcare il forte spirito nazionalista dell’evento e in generale dell’operato del presidente russo, la giornalista che seguiva la cerimonia ha reso noto che Putin da ora in poi userà soltanto auto russe. L’agenzia stampa di Mosca, la Tass, ha precisato che fino ad oggi il presidente usava delle Mercedes.
Nel discorso di insediamento Putin ha detto chiaramente che la Russia si trova di fronte a fondamentali decisioni storiche da prendere, che determineranno il suo destino negli anni a venire. “I compiti che ci attendono, le decisioni urgenti che dobbiamo prendere, senza esagerare, sono storiche. Determineranno il destino della patria per i decenni a venire. Affrontiamo un duro lavoro, che richiederà la partecipazione dell’intera società russa, il contributo attivo di ciascuno di noi, di tutte le forze politiche e civili responsabili, unite dalla sincera preoccupazione per la Russia”, ha spiegato il presidente russo. Come primo passo politico, Putin ha confermato Dmitri Medvedev a capo del governo candidandolo premier. In giornata la Duma si riunirà per ufficializzare la scelta del presidente.
Eugenio Palazzini

La tua mail per essere sempre aggiornato

4 Commenti

Commenta