Il Primato Nazionale mensile in edicola

Strasburgo, 17 apr – Adesso Macron parla di guerra civile europea. Il presidente francese a Strasburgo lancia il suo allarme, per mettere in guardia dagli “egoismi nazionali”. “Non possiamo far finta di essere in un tempo normale” ha dichiarato all’Europarlamento il numero uno dell’Eliseo “c’è un dubbio che attraversa molti dei nostri paesi europei sull’Europa, una sorta di guerra civile europea sta emergendo: stanno venendo a galla i nostri egoisimi nazionali e il fascino illiberale”.
Macron nel suo primo discorso all’Europarlamento riunito in seduta plenaria, parla con frasi a effetto e giochi di parole. Si è reso conto, il presidente francese, dell’esasperazione dei cittadini europei, che nei vari Paesi manifestano la loro insoddisfazione nei confronti delle politiche intraprese dai loro governi, e la ricetta che propone è quella di “ascoltare la rabbia dei cittadini” senza però cedere a un “il ritorno al nazionalismo del passato che abbiamo già sperimentato”. Per questo Macron afferma che “non serve una democrazia autoritaria, ma l’autorità della democrazia” e parla della necessità di costruire una “sovranità europea che protegga i cittadini”.
Riferendosi al rischio di una guerra civile europea Macron cita il nodo dell’immigrazione. “Dobbiamo sbloccare il dibattito tossico, avvelenato, sui migranti, ma anche sulla riforma di Dublino e la ridistribuzione. Bisogna costruire solidarietà interna” e propone “un programma europeo che finanzi direttamente le comunità locali che accolgono e integrano i rifugiati”.
L’intervento di Macron, il primo a Strasbrugo, è stato introdotto dal presidente dell’Europarlamento Antonio Tajani, che gli ha dato il benvenuto con un tweet. Con Tajani Macron ha avuto un incontro bilaterale poco prima della plenaria, nel quale ha discusso di crisi in Siria, stabilità nel Mediterraneo, governo dei flussi migratori e riforma di Dublino, oltre al prossimo bilancio dell’Ue e un quadro di regole per i giganti del web.
Anna Pedri



Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

5 Commenti

  1. Guerra civile? Povero imbecille! Per far rinascere questa cloaca chiamata Europa sarebbe opportuno liberarci quanto prima di questa abominevole classe politica che tuttavia insistiamo a delegare di governarci……….

  2. Un personaggio ridicolo e piccolo… La Francia è tre volte e più l’Italia, al posto della lavanda ci metta negri e negretti.

  3. “stanno venendo a galla i nostri egoisimi nazionali ” dice questo pallone gonfiato criminale di guerra secondo le leggi del tribunale di Norimberga dato che ha bombardato da poco un paese sovrano senza alcuna risoluzione ONU!!
    Ma se i francesi non ci hanno nemmeno fatto prendere la maggioranza di un cantiere navale mentre noi gli abbiamo svenduto metà delle aziende svendute a stranieri .Io mi considero Italiano e non europeo quindi sai quanto me ne frega di quello che pensa o che dice questo staniero

Commenta