Il Primato Nazionale mensile in edicola
Roma, 3 apr – Una risposta particolarmente dura, che nella sua parte conclusiva contiene anche un avvertimento minaccioso. Il ministero delle Difesa russo non ha gradito, per utilizzare un eufemismo, i ripetuti attacchi che dalle colonne de La Stampa si sono levati contro la missione dei medici militari russi in Italia per fronteggiare l’emergenza coronavirus. Nei giorni scorsi sulle colonne del quotidiano torinese sono state pubblicate almeno tre inchieste a firma Jacopo Iacoboni, giornalista da sempre vicino al Pd e collaboratore del think tank americano Atlantic Council (il cui scopo è “promuovere la leadership americana e promuovere accordi internazionali basati sul ruolo centrale della comunità atlantica nell’affrontare le sfide del XXI secolo”).

La lettera del generale Konashenkov

Articoli che hanno causato la reazione del portavoce del ministero della Difesa russo, il generale Igor Konashenkov, che su Faebook ha pubblicato una lettera indirizzata alla Stampa in cui accusa il quotidiano di “russofobia” e di aver riportato delle “fake news”. “Abbiamo prestato attenzione agli incessanti tentativi che già da due settimane il quotidiano La Stampa sta mettendo in campo per screditare la missione dei russi che si sono mobilitati per prestare aiuto agli italiani in difficoltà”, è l’incipit di Konashenkov. “Nascondendosi dietro agli ideali della libertà di parola e del pluralismo di opinioni, La Stampa sta alimentando fake news russofobiche da guerra fredda rimandando a “opinioni” espresse da anonimi ‘alti funzionari'”.
Il funzionario di Mosca cita alcune notizie “non veritiere” che avrebbe riportato il quotidiano del gruppo Gedi: “Ad esempio, La Stampa ha subito definito “inutile” il materiale russo inviato in Italia per affrontare l’emergenza infettiva, riferendo le opinioni di un qualche maresciallo che sognava disperatamente la fama. La maggior parte dei medici e degli epidemiologi russi sono stati definiti dal quotidiano come esperti di guerra biologica. Coloro i quali non hanno avuto l’onore di rientrare in questa categoria sono finiti tra i membri dell’intelligence militare russa”. Konashenkov prosegue ricordando l’opera meritoria degli epidemiologi inviati dal Cremlino in Italia con riferimento in particolar modo al lavoro svolto in “65 case di riposo di Bergamo”. E tutto questo viene fatto “nonostante le fake news diramate da La Stampa“, visto che “gli obiettivi della missione russa a Bergamo per l’anno 2020 sono evidenti, concreti e trasparenti. Si tratta di un’assistenza gratuita al popolo italiano che si è trovato colpito dalla pandemia di Covid-19”.

L’avvertimento minaccioso

Ma la lettera del portavoce del ministero della Difesa russo contiene una ulteriore stoccata finale, dove il messaggio non sembra rivolto tanto al giornale in sé, quanto agli effettivi fautori (lui parla di “committenti”) di una simile “russofobia”. “Nella realizzazione di questa missione umanitaria nessuna aggressione ci distoglierà dall’obiettivo e non farà vacillare la nostra sicurezza nel fatto che stiamo agendo in buona fede”, afferma Konashenkov, per poi passare all’avvertimento finale. “Per quanto riguarda i rapporti con i reali committenti della russofobia de La Stampa, i quali sono a noi noti, raccomandiamo loro di fare propria un’antica massima: Qui fodit foveam in eam incidit (Chi scava la fossa in essa precipita). Per essere più chiari: Bad penny always comes back”.
Davide Di Stefano

16 Commenti

  1. Non c’è solo La Stampa ed asserviti italiani “russofobici” in questa europa di opportunisti perché ignoranti, mantenuti “cagasotto”, senza alcuna professionalità ed intuito costruttivo per andare oltre…, congiuntamente!!

  2. Quando la Stampa era di proprietà degli Agnelli era molto ma molto meglio.
    Comunque viva il generale Konashenkov.

  3. quindi a voi va bene che un cittadino italiano sia minacciato così spudoratamente? se l’avesse minacciato un ministro rumeno o estone o irlandese avreste fatto i celoduristi ma siccome parliamo di qualcuno di leggermente più muscoloso tutti i cuor di leone passano all’accusa del giornalista italiano…. che pena….ma coerenti con la codardia di Salvini, duro coi citofoni e servo con i vari trump e putin

  4. l italua e’ una colonia anericana dove la finanza speculativa sguazza e gode nei momenti delle nostre difficolta. i padroni di intesasanpaolo hanno venduto i loro titoli mentre dicevano ai clienti di stare calmi e non vendere ora i clienti pagano pesantissime perdite sui loro risparmi… altre multinazionali a fronte di enormi guadagni pagano tasse per cifre irrisorie..magari in olanda…il problema e’ che purtroppo non siamo uno stato sovrano…finche gli italianinon lo capiranno non ci sara nulla da fare..
    ONORE A BENITO MUSSOLINI

  5. La stampa _sempre ha infangato diciamola vera identità .
    Giusto per fare strada di lettura perché la gente non e stupida e neanche ceca.

  6. I Russi non sono più nostri nemici …. ma …. sono amici ?????

    L’ UE …. sono 4 amici al bar , conta meno di ZERO .

    Le TRE superpotenze si stanno giocando il mondo come un Risiko ……
    a NOI , cosa CONVIENE ????
    Con le stupide sanzioni ai Russi …. stiamo perdendo MILIARDI di Euro …. QUANTO ci rende stare con gli Americani ????? Poco ….

    Barcamenarci Andreottianamente NON è più possibile ….

    Detto questo , i Russi sono quì per tirarci dalla loro parte , ok , ma sto coglione che parla male dei loro mezzi ???

    Io ho studiato le attività anti NBC , oggi anti NBCR , ed i Russi in quello sono SEMPRE stati al TOP !
    Questo è un ATTACCO batteriologico ! e Comunque va trattato come tale , quindi l’ approccio MILITARE Russo , NON fa una piega , ANZI !

    Vi invito ad una considerazione ,

    Gli Israeliani , o i Saud , hanno attaccato la Siria con bombe batteriologiche (gli USA lo sapevano ??? e oggi lo prendono nel ….)
    invirando ANCHE i soldati Russi …. Sars o Spagnola + HIV , DIVERSO
    da COVID !!! più letale ….
    in israele c’è un laboratorio come quello di whan ……

    Poi i “tossici” Siriani sono andati da Frau Kulona ….. ed il virus è arrivato da noi ……

    Ai Russi “interessa” studiarlo per bloccarlo ! Per ora siamo dalla stessa parte …… e forse dobbiamo valutare se ANCHE dopo avremo interessi COMUNI …. certo non può farlo un governo di Nani e Ballerine .

    Non so Voi , ma io ho capito chi sono i COMMITTENTI ……

    россияне теперь наши друзья

  7. Luca , lei ha evidenti problemi cognitivi ,
    dislessico ma promosso ugualmente dalla squola del 6 politico ????

    Rilegga la dichiarazione del Sog. Generale ….. io sarei stato anche MENO EDUCATO !!!! Infatti
    non ho mai fatto il “portavoce” , portavo ARMI !!!

    Intanto è chiaro che i PENNIVENDOLI sono pagati dagli Americani , Arabi o Israeliani , per
    ROMPERE I COGLIONI AGLI ALLEATI DI ASSAD …… (guerra in Siria ? mai sentita ???)

    Poi , se gli italioti da difendere sono Travaglio , Saviano o Vauro ….. ben vengano i RUSSI a prenderli
    a calci in culo o nei denti !!! Gli darei pure una mano …..
    ODIATORI di professione , nulla a che vedere con la “libertà” di stampa .

    I suoi amichetti antifa SPARAVANO ai giornalisti , vedasi Montanelli , e i sardini imbrattano ancora
    lapidi e monumenti ……

    Di che CAZZO parla lei ? Sto coglione continua a sminuire gli aiuti RUSSI ???? In base a cosa ?
    che i loro camion non sono “griffati” come le divise delle SS ?????

    Mezzi scadenti ??? l’ eroico pennivendolo s’ intende di anti-NBCR ??? ma va llà !

    Ancora oggi l’ AK47 dopo 73 anni SETTANTATRE , è uno dei migliori fucili d’ assalto !!!!!
    Ho avuto un cronografo dell’ esercito Sovietico ….. meglio di un rolex ….

    Ben vengano i RUSSI a dare una mano !

    ad oggi gli aiuti VERI sono arrivati da :

    Russia
    Cina
    Cuba
    Egitto
    Albania

    Non vedo paesi UEUE !

    Unica critica agli italiani ….. perchè far atterrare i TU a Pratica di mare e costringere l’ autocolonna a
    600 km di viaggio ???? Malpensa è VUOTA ed adatta , e la meta Bergamo è a SOLI 40 km …..

    Ripeto , i Russi ci danno una mano a Do Ut DES , nessuna illusione ….. ma a Varese diciamo

    Pùtost ke nagòtt , lè mej pùtost

    Piuttosto che niente , è meglio “piuttosto” … suona meglio in dialetto ….

  8. Meno male che c’è chi è libero di denunciare le fake news dei pennivendoli al servizio ,spesso anche inconsapevolmente,della dittatura finanziaria estera che si è comperata il paese.Dire che l’80 % degli aiuti GRATUITI dei russi è inutile è falso come è da ingrati sputare su chi ti aiuta.
    E’ utile inoltre il parere di una unità esterna di specialisti che sono in grado di capire se si tratta di guerra batteriologica per portare i paesi al collasso e produrre migliaia di miliardi dal niente tramite banche centrali private.L’obiettivo è molto probabilmente quello di salvare ancora una volta con la garanzia degli stati le banche private in mano alle oligarchie occulte che svuoteranno ancora, dopo averlo già fatto nel 2008, le casse degli stati al fine di soggiogarli totalmente tramite un debito non ripagabile

  9. La Russia e’ l’ ultimo paese al mondo a difendere l’istituzione della famiglia tradizionale e i valori cristiani che sono stati per secoli la fondamenta della nostra civilta’ occidentale, adesso questo e’ anche inserito recentamente nella loro costituzione. L’ ultimo baluardo che esiste contro la distruzione nichilistica dei valori della Patria e della Famiglia portata avanti dalla cricca “plutocratica” (per usare il termine usato da un grande uomo in un famoso discorso) “liberal” globalista che sta cercando in tutti i modi di distruggerci a ridurci in schiavitu´. Gli articoli della Stampa sono uno schiaffo in faccia ad un paese che viene ad aiutarci e’ un gesto vile, ben al livello di questi distruttori di ogni valore. Io conosco bene i Russi. Con loro c’e’ poco da scherzare.

  10. Sarebbe giusto che i Russi prendessero le cosiddette armi e bagagli e se ne tornassero nella loro Madre Patria, purtroppo noi non abbiamo un madre Patria, noi gabbiano una matrigna patrigna

  11. Allora, ammesso che sia vera l’ingerenza russa, in tutti i partiti, a parte il pd, quindi il pd è appoggiato dagli Usa visto che la stampa lo è ed il giornalista iacoboni è vicino al pd. Questi 2 pesi e 2 misure non li capisco. Una cosa è certa però, gli americani hanno intelligence operativa in tutto il mondo e la storia, i fatti lo dimostrano, poi non so quanti hanno avvertito il fiato sul collo da parte dei Russi.
    Gli yankies sono i primi produttori di fake news o insabbiatori di fatti che farebbero luce sulla mora condotta.

  12. Sono atterrati a Pratica di Mare perché la Polonia gli ha negato il permesso di attraversamento del loro spazio aereo

Commenta