Samir Qantar Hezbollah
Il militante e leader di Hezbollah ucciso: Samir Qantar

Damasco, 20 dic – Aerei da guerra israeliani hanno attaccato ieri sera un edificio residenziale nella città siriana di Jaramana, uccidendo il Decano dei prigionieri liberati dalle carceri sioniste Samir Qantar. Fonti di “Al-Manar” hanno affermato che aerei da guerra israeliani hanno colpito l’edificio con quattro missili a lungo raggio, provocando la completa distruzione dell’edificio e il danneggiamento parzialmente delle strutture circostanti.

Il Dipartimento delle relazioni con i media di Hezbollah ha rilasciato oggi una dichiarazione che annuncia il martirio di Samir Qantar, combattente libanese che ha trascorso ventinove anni nelle prigioni israeliane: “Alle 22.14 di sabato 19 dicembre aerei da guerra sionisti hanno colpito un edificio residenziale nella città di Jaramana, alla periferia di Damasco”, si legge nel comunicato. “Il Decano dei detenuti liberati dalle carceri israeliane, il fratello ‘Mujahid’ Samir Qantar è stato martirizzato nell’attacco insieme a vari cittadini siriani”, ha aggiunto il comunicato.

Il corrispondente di “Al-Manar” a Damasco ha riferito che gli insorti Takfiri che combattono il governo siriano hanno operato a Jaramana coordinandosi ripetutamente con il nemico israeliano, in una chiara indicazione che l’ultimo attacco potrebbe essere stato coordinato tra le forze sioniste e i terroristi. Samir Qantar venne arrestato dalle forze di occupazione sioniste nel 1979, all’età di 16 anni, per il suo coinvolgimento in un’eroica operazione contro i sionisti. Venne poi rilasciato insieme ad altri quattro prigionieri libanesi nel 2008 all’interno di un accordo con Hezbollah in cambio della restituzione dei corpi di due soldati israeliani uccisi durante la guerra del 2006.

Alberto Palladino

Talal Khrais

Vuoi rimanere aggiornato su tutte le novità del Primato Nazionale?
Iscriviti alla nostra newsletter.

Anche noi odiamo lo spam.
Ti potrai disiscrivere in qualsiasi momento.

Commenti

commenti

CONDIVIDI
Articolo precedenteLeader di Hezbollah ucciso in Siria da attacco aereo israeliano
Prossimo articoloElezioni in Spagna: Nessuno vince, perde il bipartitismo
Alberto Palladino
Nato a Roma, classe 1987. Studia Scienze storiche e cooperazione internazionale all’università Roma 3 e da qualche anno ha iniziato a percorrere la strada professionale del reporter. Fino ad oggi, nonostante le difficoltà che incontra chi lavora in questo settore da indipendente, è riuscito a coprire alcuni degli scenari di crisi più importanti di questi ultimi anni provando a raccontare, fra gli altri, la secessione in Ucraina e la guerra antiterroristica in Siria. Collabora con importanti testate nazionali e straniere. Ha realizzato reportage dal Kosovo, embedded con la missione italiana, dall’Azerbaijan e dai luoghi di eventi importanti e tragici come gli attacchi di Parigi. Ha collaborato alla realizzazione di progetti umanitari con la onlus Solidarité Identités e la onlus Popoli in molti dei Paesi da cui poi ha scritto per questa testata: Kosovo, Birmania, Siria. Ha viaggiata nella Siria devastata dal terrorismo scattando foto e aiutando i bisognosi, sublimando al massimo la sua vocazione. Per il Primato Nazionale anima la redazione esteri e propone i suoi scatti fotografici per far aprire gli occhi ai lettori, perché è persuaso che nel mondo di oggi non è più sufficiente guardare, bisogna vedere.

37 Commenti

  1. Hezbollah sta martirizzando Beirut, il Libano, sono criminali come lo Stato Islamico, stessa legge, la Sharia, stesse amenità verso i cristiani.

  2. ma guarda quanti italiani partigiani de Il Partito di Allah, ovvero gli Hezbollah, criminali! chiedetelo agli abitanti di Beirut che sono diventati quasi tutti Dhimmi!
    http://www.panorama.it/news/oltrefrontiera/libano-il-leader-cristiano-maronita-noi-baluardo-contro-lisis/
    e poi grazie a renzi ci minacciano:
    http://www.ilgiornale.it/news/mondo/iraq-hezbollah-minaccia-litalia-noi-sono-forza-occupante-1205954.html
    e questo articolo di Sergio Romano, puo’ anche dimostrare che tra Movimento di Resistenza Islamico Hamas, Fratelli Musulmani (“padri” o “cugini” dei primi) ed Hezbollah (sciiti) ci sia poca o nessuna differenza: criminali al servizio dell Corano e della Sharia.
    Qualche cristiano combatte nelle fila di Hezbollah? Hezbollah illegalmente si é messa a “difesa” del confine libanese, al posto dell’esercito regolare, qualche cristiano si sarà sentito in dovere di aiutare, ma sono sempre stati nemici. Il motivo? ricercatelo nel Corano!

  3. non comprendo come noi cristiani possiamo ammirare i terroristi Hezbollah, islamici invece che i difensori dei cristiani come il Partito Falangista Libanese fondato dal grande Gemayel o le Forze Libanesi.
    Mah vista l’accoglienza che in Italia stanno riscuotendo gli invasori islamici, pesno che l’Europa farà ancora poca strada. Addio Europa, arriva Eurabia e Eurafrica! Che schifo!

    • Si chieda a chi interessa islamizzare l Europa ..del resto dimentica che solo uno dei fondatori Onu oggi è ritornato cristiano rispetto al bolscevismo
      Gli altri sono o di indirizzo massone o comunista

  4. Giuseppe sembra amante di Cavour e dei Savoia ed ha un logo pubblicitario e si definisce pure cristiano ….qualche dubbio mi sorge spontaneo ….ma sei sicuro che ti sei chiesto a chi realmente interessa per davvero l ismamizzazione d Europa ?
    Provaci che ci arrivi

    • Non certo dai veri patrioti europei, e non sarà diventando dhimmi degli islamici, che potremo salvarci, sia che prendano il non di Hezbollah o Fratelli Musulmani o Movimento di Resistenza Islamico Hamas o Stato Islamico. Se qualcuno, in malafede pensa a Israele, sbaglia di grosso, é dal 2011 che condannano le falde Primavere Arabe, e l’islamizzazione d’Europa. Forse dovreste fare la domanda ai Barak Hussein Obama e alla Clinton, il primo ha ben 6 collaboratori aderenti ai Fratelli Musulmani, come denunciato dai Tea Party USA. Conto su Carson o meglio Trump, per fermare l’islamizzazione, anche negli USA, lui vuole un alleanza con Putin.

      • La triplice alleanza tradita per stare dietro alla spinta Inglese del resto gli Inglesi hanno sempre considerato il mediterraneo un lago inglese
        Le Germania dava fastidio perché prima della guerra mondiale controllava alcune zone d interesse USA-England
        Legga il libro che le ho consigliato non posso scrivere oltre

        • Nel 1915 la Triplice non é stata tradita perché era un alleanza difensiva e non offensiva, le consiglio di studiare la Storia. La Germania dava fastidio alla Gran Bretagna, come la Gran Bretagna dava fastiduio alla Germania, e via di seguito, noi ci siamo avvicinati a Germania eAustria-Ungheria perché la Francia ci aveva scippato la Tunisia. Solo per questo. Allo scoppio della I G.M. esistevano 8 grandi e medie Potenze: Gran Bretagna, Germania, USA, Russia Francia, Austria-Ungheria, Italia e Giappone. Poi aggiungiamo anche l’Impero Ottomano. E molte di loro avevano interessi contrastanti. Ad esempio l’Italia non aveva ancora liberato Trento, Trieste, l’Istria e la Dalmazia, e rivendicava un ruolo maggiore nel Mediterraneo. L’Italia poteva riprendersi i suoi territori in modo pacifico? Si, ma non tutti (ma lo stesso fu tradita dalla Francia e USA a fine guerra).

  5. P.s. Giuseppe ma la storia della Palestina la conosci ? Bhe’ fino a tempo fa’ neanche io ….documentati meglio che non fa’ male

    • La Storia della Galilea, Iudea, Samaria, Israele la conosco. Il nome Palestina equivale a Padania.
      Informarsi prego, con non é mai esistito uno Stato giordano (creato per ricompensare chi doveva regnare sull’Arabia), non é mai esistito uno Stato palestinese.

  6. Si studia la guerra d indipendenza a chi giovava ….che sei parente del re di Etiopia ovvero Vittorio III che fino a quando si prendeva i titolo o si vinceva gradiva poi quando sentì puzza di perdita è scappato in zona sicura previo accordi pregressi al discorso in radio ?

  7. Dimenticavo l empatia dovrebbe essere un sentimento puro , non lo è quando diventa solo a senso unico come dimostra l olocausto di Dresda nel silenzio storico …..dei vincitori della guerra …un film per Natale su di loro o sugli Istriani ?
    Grazie Cristicchi per esistere lo dovrebbero dare a te il nobel altro che benigni….
    Ed io che conoscevo la storia imposta avevo la casa piena di film di gente che non mi raccontava la verità per intero

  8. Comunque tornando all argomento , non conosco il tizio ucciso se buono o cattivo , resta il fatto è che oggi ci sono alcuni paesi che hanno la libertà di bombardare altri paesi senza il permesso di nessuno . Punto
    Ma la seconda guerra non ci aveva liberato dalle dittature in generale e nel mondo regna la pace dal 1945 ?
    Quando esce il film a Natale : Scary democrazy , tu voti ogni 5 anni e ti senti democratico ?

    • praticamente mi indica un video di un pazzo furioso come Louis Farrakhan, nato Louis Eugene Wolcott, convertito all’ideologia islamica, leader di Nation of Islam venuto alla ribalta per la marcia alle donne in quanto esseri inferiori, si scagliava contro omosessuali e ebrei (ammira Hitler per l’Olocausto), e contro i bianchi (in seguito ha rettificato)! bell’esempio mi porta! Praticamente un leader dello Stato Islamico o dei Fratelli Musulmani!
      Miei complimenti!, anche lei é un convertito all’ideologia islamica, quella che dal VII decolo dopo Cristo ci vuole annientare?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here